Home Alunni ZeroRobotics 2016: realizzare codici di programma per il controllo di satelliti in...

ZeroRobotics 2016: realizzare codici di programma per il controllo di satelliti in miniatura

CONDIVIDI

Alla luce dei nuovi e continui sviluppi in campo tecnologico e nel campo della robotica, e in attuazione del Protocollo d’Intesa sulla Robotica e Meccatronica, il Politecnico di Torino, l’Università di Padova, l’Istituto Italiano di Tecnologia, l’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, la Rete Robotica a Scuola e l’Agenzia Spaziale Italiana, in collaborazione con il Massachusetts Institute of Technology (MIT), la NASA e l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), propongono 2 competizioni per l’anno scolastico 2016/2017: il Campionato Italiano ed il Campionato Internazionale ZeroRobotics 2016, aperto a tutti gli studenti delle scuole secondarie di 2° grado del territorio nazionale.

Il campionato internazionale vede impegnate a partecipare le nazioni europee, insieme con l’Italia, ciascuna con un massimo di 25 squadre, gli Stati Uniti d’America e gli altri continenti.
Le competizioni consistono nella realizzazione di codici di programma per il controllo di satelliti in miniatura. Questi piccoli satelliti sono chiamati SPHERES (Synchronised Position Hold, Engage, Reorient, Experimental Satellites) e sono già utilizzati dalla NASA all’interno della Stazione Spaziale per collaudare cicli di istruzioni, per eseguire rendezvous autonomi ed operazioni di attracco.

Icotea

Fra le scuole che aderiranno entro il 1 luglio al Campionato Internazionale, saranno scelte (indicativamente verso fine luglio) le 25 squadre italiane ammesse alla competizione, alle quali successivamente saranno comunicate le regole della gara. Le squadre non ammesse al Campionato Internazionale, assieme ad altre squadre che lo vorranno, potranno partecipare al Campionato Italiano. Non è ammessa la partecipazione ad entrambi i Campionati.