Home Disabilità 1.000 euro per ogni disabile iscritto alle paritarie

1.000 euro per ogni disabile iscritto alle paritarie

CONDIVIDI
  • Credion

Se il compenso per i commissari del concorsone raddoppia, arriva pure il bonus da mille euro per ogni studente con disabilità che si iscrive nelle paritarie. Inoltre tutte le prestazioni previdenziali e indennitarie, i trattamenti assistenziali e le carte di debito percepite da soggetti disabili sono escluse dal calcolo del reddito disponibile ai fini Isee.

E fra le principali novità introdotte dal decreto ex Lsu scuola nella versione approvata dalla commissione Istruzione del Senato, c’è pure il compenso dei commissari al concorsone, con una  norma  che aggiunge 8 milioni alle risorse già in cantiere e ciò dovrebbe portare al raddoppio dei compensi rispetto a oggi (1 euro l’ora). I fondi arriveranno da una partita di giro: saranno anticipato da un taglio al fondo di funzionamento, ma saranno restituiti, nel 2017, allo stesso fondi utilizzando i risparmi della Buona Scuola.

Icotea

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

 

E c’è pure  uno stanziamento aggiuntivo di 12,2 milioni per gli istituti paritari. Che se lo vedranno recapitare – grazie a un altro emendamento del Governo – in proporzione al numero di studenti con disabilità. La disposizione, precisa Il Sole 24 Ore, di fatto destina alle scuole paritarie un bonus di 1.000 euro per ogni ragazzo diversamente abile così da far salire il loro peso sull’intera popolazione scolastica. Attualmente pari all’1,27%, la metà circa rispetto agli istituti statali. Sempre in tema di studenti con disabilità va sottolineata la modifica in tema di Isee in base alla quale tutte le prestazioni previdenziali e indennitarie, i trattamenti assistenziali e le carte di debito percepite da soggetti disabili sono escluse dal calcolo del reddito disponibile.