Home Archivio storico 1998-2013 Estero 14 anni a Lubanga per avere arruolato e fatto combattere bambini-soldato in...

14 anni a Lubanga per avere arruolato e fatto combattere bambini-soldato in Congo

CONDIVIDI
  • GUERINI

La condanna di Lubanga è la prima pronunciata da quando la Cpi è diventata operativa. Lubanga era stato riconosciuto colpevole del crimine di arruolamento dei bambini-soldato dalla stessa Corte il 14 marzo scorso. La decisione sulla condanna è stata presa dalla Corte a maggioranza, ha precisato il presidente dandone lettura, tenendo conto delle circostanze attenuanti, in particolare dell’atteggiamento collaborativo tenuto dall’imputato durante il processo nonostante le pressioni esercitate dall’accusa.
Stefano Pedica, vice presidente della Commissione affari europei e componente della Commissione affari esteri al senato ha a sua volta, commentando la notizia, detto: “Nel 21° secolo i responsabili di eccidi e crimini contro l’umanità devono sapere che vi è una giustizia internazionale. 
La condanna del Tribunale internazionale dell’Aja inflitta a Lubanga per il rapimento di bambini costretti a combattere, seppur lieve, è un passo avanti nel rispetto dei diritti umani fondamentali. I criminali di guerra, chi uccide donne e bambini da oggi sapranno che la comunità internazionale non è disponibile a tollerare orrori.
Lubanga è stato il primo criminale di guerra ad essere arrestato nel 2006 su mandato ONU, ora speriamo in una condanna esemplare per il macellaio di Srebrenica, Ratko Mladic. 
Ora ci aspettiamo che anche Assad, che continua a rifiutare qualunque piano di pace con la complicità di Russia e Cina, venga inquisito per crimini contro l’umanità, e questo dovrà essere indipendente dalle auspicabili soluzioni politico-diplomatiche che si dovranno adottare per la Siria”.