Home Attualità A 22 anni entra di ruolo: essere giovane mi aiuterà a capire...

A 22 anni entra di ruolo: essere giovane mi aiuterà a capire meglio i ragazzi

CONDIVIDI

La prima supplenza a 19 anni, poi il concorso docenti, con l’ultima prova sostenuta lo scorso 26 luglio. E venerdì 15 settembre il suo primo giorno di scuola in ruolo.

Si tratta della storia di Gaia Giulianini, giovane docente di 22 anni, che appunto inizierà la sua avventura come docente in possesso di una cattedra in ruolo così giovani, in controtendenza a quanto accade normalmente in Italia.

Icotea

La giovissima docente insegnerà all’istituto professionale Comandini nella sede di Galeata e all’istituto aeronautico di Forlì. 

Diplomata all’Istituto tecnico tecnologico Marconi di Forlì, si legge su Il Resto del Carlino, Gaia ha avuto la prima supplenza a 19 anni: “Mi ero diplomata pochi mesi prima, non me l’aspettavo. È stata un’esperienza stranissima e bellissima”.

Supplenze durate 3 anni per gli istituti tecnici della provincia di Forlì-Cesena e poi il concorso. “Ho partecipato al concorso per docenti, sono stata ammessa tramite ricorso e l’ultima prova l’ho sostenuta il 26 luglio scorso”. Un mese dopo la chiamata, “il 25 agosto sono andata a Bologna ed ho firmato il contratto a tempo indeterminato, è stata un’emozione grandissima”.

Per Gaia l’insegnamento è proprio una vocazione: “Vorrei educare i ragazzi, non solo trasmettere nozioni. Vorrei essere per loro un punto di riferimento”.
Certo, “essere una giovane insegnante è sicuramente un vantaggio, capisci i ragazzi e loro si aprono più volentieri. Ma è stato difficile in questi anni instaurare un rapporto di rispetto”, conclude.

 

{loadposition facebook}