Home Attualità A febbraio nuovo “rapporto” della fondazione Agnelli sulla scuola

A febbraio nuovo “rapporto” della fondazione Agnelli sulla scuola

CONDIVIDI

Lo stesso John Elkann, presidente Fiat e vicepresidente della Fondazione, nel corso del suo intervento alla Lectio inauguralis dell’Avvocato Giovanni Agnelli Associate Professorship in Economica della Bocconi disse: ” L’Italia è l’unico paese avanzato che non dispone di un sistema organico di valutazione delle scuole, con questo rapporto vogliamo contribuire a innalzare il livello del dibattito su un tema davvero importante per il futuro della scuola italiana. Sempre in primavera verrà lanciato un portale dove pubblicheremo i risultati della nuova edizione della classifica delle scuole superiori italiane. Con questo portale accessibile a tutti la Fondazione Agnelli intende dare un contributo informativo per valutare la capacità di circa 4mila scuole superiori di preparare gli allievi agli studi universitari”. A tal proposito si ricorda che nell’aprile 2012 per stilare la classifica delle migliori scuole italiane furono presi in considerazione 4 punti fondamentali:

1) Effetto scuola: il contributo dato dalla scuola per preparare i propri studenti all’Università;
2) Effetto studenti: le caratteristiche individuali degli studenti (voto maturità o assenza di bocciature); 
3) Effetti territoriali: il rapporto tra il contesto territoriale e i risultati universitari raggiunti dagli studenti; 
4) Effetto indirizzi: il contesto socioculturale della scuola.

Icotea

Si vuole evidenziare una curiosità della classifica 2012 della Fondazione Giovanni Agnelli (dati utilizzati si riferivano agli anni scolastici 2007/2008 e 2008/2009) , in quel contesto la migliore scuola della Lombardia fu l’Istituto Tecnico Commerciale P. Di Rosa di Desio, ma nel 2012 l’indirizzo tecnico commerciale della scuola fu chiuso per mancanza di iscritti.