Home Sicurezza ed edilizia scolastica A Perugia un piano speciale per rendere sicure 26 scuole

A Perugia un piano speciale per rendere sicure 26 scuole

CONDIVIDI

Il sindaco di Perugia attraverso un apposito piano programmatico cercherà di dare una prospettiva concreta che consentirà al Comune di mettere mano in maniera organica alla maggior parte dei plessi scolastici, diffusi sull’intero territorio Perugino, partendo dalle 26 priorità individuate.

Il patrimonio di edilizia scolastica del Comune di Perugia è costituito da 110 edifici, di cui 100 di proprietà dell’Ente. In questi edifici sono collocati 136 sedi scolastiche (scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado) e 20 servizi socio- educativi di prima infanzia (15 asili nido, 2 asili nido in convenzione, 2 centri per bambini, una sezione primavera).

Icotea

Il Comune di Perugia, utilizzando un contributo straordinario della Regione del 30 giugno 2009, ha effettuato le verifiche di vulnerabilità sismica di 58 edifici scolastici (quelli più vetusti), che corrispondono ad 89 corpi di fabbrica strutturalmente distinti per una volumetria totale di circa 218mila metri cubi. I restanti 52 plessi sono in buone condizioni, ma l’intenzione, appena saranno disponibili ulteriori finanziamenti, è di procedere alle verifiche anche su di essi.