Home Archivio storico 1998-2013 Generico A più voci: scambi, incontri, scarti tra generazioni

A più voci: scambi, incontri, scarti tra generazioni

CONDIVIDI
  • Credion


"A Più Voci" è la proposta di un incontro formativo. Attraverso attività di laboratorio, riflessioni, seminari ed esperienze, educatori di varie generazioni si interrogano su come rispondere meglio al compito educativo e che fare perché la scuola continui a far incontrare vecchie e nuove generazioni in un gioco formativo di scambi e scontri.
Il corso si articola in più momenti: si apre alle 11 del 25 agosto con l’accoglienza dei partecipanti, un’attività animativa che permette a ciascuno di entrare nel tema.
L’inizio collettivo in plenaria, alle 15,30, delinea lo sfondo e le domande intorno al tema: si tratta di un dialogo in cui alcune voci di esperti invitati si incontrano con le domande di chi fa il mestiere di educatore
Corpo e spazio è un momento di incontro corporeo con l’altro e la natura in apertura di ogni giornata.
I laboratori propongono un percorso di apprendimento attivo e di ricerca collettiva su un aspetto del tema.
Attraverso l’esperienza di una "buona prassi educativa", diventa possibile tenere compresenti quadri di riferimento propri e altrui, usare linguaggi e strumenti diversi per conoscere nuovi soggetti ed esplorare nuove possibilità.
Dopo la rielaborazione del percorso, le Porte Aperte consentono di appropriarsi dell’esperienza e di dare voce ai laboratori per raccontarsi e trovare nessi di pertinenza con la tematica.
La narrazione delle Esperienze educative a più voci sviluppa tematiche di problematizzazione di esperienze educative realizzate in diversi contesti.
La plenaria finale, nella mattinata del 30 agosto, si apre con la restituzione dell’osservazione.