Home La Tecnica consiglia Abilitazione all’estero, per il TAR i docenti devono essere inseriti negli elenchi...

Abilitazione all’estero, per il TAR i docenti devono essere inseriti negli elenchi aggiuntivi della nuova prima fascia delle GPS

CONDIVIDI

Si comunica che il Tar del Lazio ha accolto il ricorso patrocinato dallo Studio Legale dell’Avv. Sirio Solidoro, ai fini dell’inserimento negli elenchi aggiuntivi della Nuova Prima Fascia delle GPS dei docenti abilitati all’estero.

Tutti i docenti che dunque ambiscono all’inserimento nelle GPS, anche in vista del Nuovo aggiornamento, possono scrivere al seguente indirizzo: [email protected]

Icotea

Con l’ordinanza n. 1513/2022 pubblicata in data 09/03/2022, i giudici amministrativi dunque hanno stabilito che i docenti abilitati all’estero devono essere inseriti nella Nuova Prima Fascia delle GPS, in quanto l’esclusione risulta “in contrasto con la ordinanza ministeriale n. 60 del 2020 nella parte in cui non consentono l’iscrizione con riserva ai docenti che abbiamo ottenuto il titolo all’estero e siano in attesa del riconoscimento in seguito a tempestiva presentazione della domanda di partecipazione e della istanza di riconoscimento”.

La procedura era stata proposta presso il Presidente della Repubblica, attraverso il ricorso straordinario; successivamente il Ministero ha attuato la trasposizione del giudizio con derivante prosecuzione presso il TAR.

Con l’ordinanza di accoglimento, dunque, il TAR del Lazio ha disposto l’inserimento del ricorrente negli elenchi aggiuntivi della Nuova Prima Fascia delle GPS.

Si tratta dell’ennesima importante vittoria per i docenti abilitati all’estero seguiti dallo Studio Legale dell’Avv. Sirio Solidoro, una realtà di spicco da oltre un decennio nell’ambito del diritto scolastico.

PUBBLIREDAZIONALE