Home Precari Aggiornamento GaE 2019, via libera da parte del CSPI. Il parere

Aggiornamento GaE 2019, via libera da parte del CSPI. Il parere [PDF]

CONDIVIDI

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, nella riunione plenaria svoltasi il 17 aprile 2019, ha espresso a larghissima maggioranza il proprio parere favorevole sullo schema di decreto di aggiornamento delle GAE per il triennio 2019-2021.

Il CSPI, così come segnala la Flc Cgil, ha raccomandato un’ampia diffusione della procedura di aggiornamento e di prevedere tempi congrui per la presentazione della domanda per consentire a tutti gli interessati di poter partecipare alla procedura.

Il CSPI, inoltre, ha colto l’occasione per evidenziare come questa operazione di aggiornamento delle graduatorie dei docenti non risolve il problema dei vuoti di organico che si verificheranno ad inizio anno scolastico per effetto di concomitanti interventi (come i pensionamenti per quota 100).

ICOTEA_19_dentro articolo

Il CSPI, pertanto, raccomanda l’adozione di un provvedimento transitorio che consenta una fase straordinaria di immissione in ruolo da tutte le graduatorie (GAE e graduatorie dei concorsi 2016 e 2018) a partire dall’ 1 settembre 2019.

CLICCA QUI per il parere

Aggiornamento Gae 2019: la tempistica

Per quanto riguarda la tempistica delle operazioni, il Miur ha fatto sapere che il bando dovrebbe essere pubblicato entro aprile e la scadenza proposta dovrebbe cadere nella seconda metà di maggio: le domande saranno presentate su Istanze Online.
Successivamente, sarà possibile aggiornare anche l’elenco delle scuole per le graduatorie d’istituto di prima fascia, tramite la presentazione dello specifico modello, sempre in Istanze OnLine.

Infine, è bene ricordare che le graduatorie ad esaurimento, avranno validità per gli anni scolastici 2019/2020, 2020/2021 e 2021/2022 e potranno essere utilizzate per le immissioni in ruolo, le supplenze annuali fino al 31 agosto e supplenze fino al 30 giugno.