Home Attualità Aggiornamento Google down 14 dicembre: problemi per scuole e Dad di tutto...

Aggiornamento Google down 14 dicembre: problemi per scuole e Dad di tutto il mondo

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Oggi 14 dicembre, Google down, problemi di connessione Dad in tutto il mondo. Probabile si sia verificato un attacco hacker. “Gli studenti hanno lottato per accedere alle aule virtuali.” Lo riporta il NYT, che continua a monitorare la situazione sul fronte del crash di Google e di tutti i servizi correlati. Un disagio didattico di proporzioni planetarie, possiamo dirlo. Risolto in poco più di mezz’ora ma che ci ha visti tutti connessi, nel bene e nel male, a testimonianza che siamo realmente un villaggio globale.

Continua il Times: “Gli utenti di Internet di tutto il mondo hanno ricevuto lunedì uno stridente promemoria su quanto dipendessero da Google, quando il gigante della Silicon Valley ha subito una grave interruzione per circa un’ora, inviando molti dei suoi servizi più popolari offline.” Così riferisce Adam Satariano, corrispondente sui temi della tecnologia, dalle colonne del Times.

I servizi Google coinvolti: Calendar, Gmail, Hangouts, Maps, Meet e YouTube si sono bloccati, interrompendo la produttività, mentre gli utenti inferociti si riversavano su Twitter per sfogarsi sulla perdita dei servizi.

ICOTEA_19_dentro articolo

Molti dei prodotti Google hanno più di un miliardo di utenti globali, inclusi Android, Chrome, Gmail, Google Drive, Google Maps, Google Play, Ricerca e YouTube.

“Ci scusiamo per l’inconveniente e ti ringraziamo per la pazienza e il continuo supporto”, ha affermato Google sul suo sito web. “Ti assicuriamo che l’affidabilità del sistema è una priorità assoluta per Google e stiamo apportando continui miglioramenti per migliorare i nostri sistemi.” Un portavoce di Google non ha avuto commenti immediati. Un tempo le interruzioni del prodotto erano abbastanza comuni per le aziende Internet in crescita. Ma poiché Google, Facebook e altri sono diventati più grandi, costruendo reti complesse di data center interconnessi in tutto il mondo, gli incidenti sono diventati meno comuni. Google ha finanziato privatamente cavi sottomarini per spostare i dati tra i continenti e migliorare le prestazioni nel caso in cui si verifichino problemi in un determinato luogo. L’affidabilità dei sistemi è diventata sempre più importante poiché le persone e le aziende dipendono dai servizi, sia che si tratti di cercare informazioni online, trovare indicazioni stradali, inviare email o accedere a documenti privati ​​archiviati sui server di Google.

Durante i blocchi, le scuole si sono affidate ai servizi di Google per insegnare agli studenti costretti a restare a casa. “Almeno abbiamo una scusa per non fare i compiti”, ha scritto una persona su Twitter. È probabile che l’incidente fornisca cibo a coloro che affermano che le più grandi aziende tecnologiche sono diventate troppo potenti e meritano una maggiore supervisione. Negli Stati Uniti, Google e Facebook stanno affrontando cause legali antitrust. Martedì nell’Unione europea verranno introdotte nuove normative per limitare il potere del settore. William Dixon, esperto di cybersecurity presso il World Economic Forum, ha affermato che mentre era troppo presto per dire cosa ha causato l’interruzione, ha evidenziato la fragilità delle reti digitali mondiali. “Quello che hai è un numero sempre più ridotto di fornitori di tecnologia che sono di importanza sistemica”, ha affermato Dixon, che lavorava su questioni di sicurezza informatica per il governo britannico. “Se c’è un problema, le sue conseguenze sono piuttosto significative.”

Preparazione concorso ordinario inglese