Home I lettori ci scrivono Alla faccia del cambiamento! Un nuovo tradimento per i Docenti Specializzati GAE

Alla faccia del cambiamento! Un nuovo tradimento per i Docenti Specializzati GAE

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Speculare sui ragazzini diversamente abili, per far tornare a casa, quei docenti che avevano firmato un contratto, coscienti di dover rimanere nella sede stabilita per tre anni è gravissimo.

Hanno avuto il coraggio di rivendicare di avere figli piccoli, come se fossero scesi dal cielo, non avendoli anche prima di produrre la domanda: davvero nauseante. Il 28/06/2018 il Miur ed i sindacati, nell’incontro per la concertazione del CCNI, hanno commesso un errore agghiacciante: hanno dato la possibilità a docenti non specializzati di poter insegnare sul sostegno senza titolo di specializzazione, pur di farli tornare nelle proprie Province, ma la cosa che maggiormente rattrista è che il M5S, dopo aver dichiarato di essere in disaccordo, affinché si desse la possibilità ai Docenti non specializzati di insegnare sul sostegno, ha dimostrato di contare meno di zero, tutto ciò ci lascia basiti e sconcertati!

L’Italia tutta deve sapere che stanno consentendo, a quei docenti che sul sostegno non hanno titoli per insegnare, di dover seguire ragazzini diversamente abili, a danno della continuità didattica, della competenza, del metodo già acquisito e solo perchè questi signori non hanno voluto mantenere il patto sottoscritto all’atto dell’assunzione. Alla faccia della certezza del Diritto e del Cambiamento tanto sbandierato dal nuovo Governo Lega-M5S! Speculare sui ragazzi diversamente abili per delle concessioni scandalose è mortificante, oltre che illogico finanche Politicamente.

ICOTEA_19_dentro articolo

Il Pd che ha sparato a zero, avverso la stragrande maggioranza delle iniziative governative, criticando finanche l’abolizione della chiamata diretta del dirigente scolastico, sullo scempio del 28/06/2018 CCNI, dove si concede l’AP a docenti non specializzati sul sostegno, ancora tace! Forse perché anche il precedente Governo (Giannini – emendamento Puglisi) aveva commesso la medesima vergognosa ingiustizia? La Precarietà si combatte con atti amministrativi certi, trasformando realmente l’organico di fatto in organico di diritto, soprattutto per tutti i Docenti GAE PluriSpecializzati, PluriAbilitati e con decine di anni di Lavoro svolti nella Scuola Pubblica Italiana con l’Abilitazione Specifica al servizio dei ragazzi diversamente abili, delle famiglie e del territorio. Basta chiacchiere, ora servono fatti concreti per svuotare le GAE! Oggi purtroppo (tristemente) tutti i nodi sono venuti al pettine. Sono finiti i bluff!

Elena Randazzo

Preparazione concorso ordinario inglese