Home Archivio storico 1998-2013 Generico Alla libreria Cavallotto il Premio “Mauri”

Alla libreria Cavallotto il Premio “Mauri”

CONDIVIDI
  • Credion
La prima edizione del Premio nazionale per Librai “Luciano e Silvana Mauri” è stata vinta da una libreria siciliana. Infatti, lo scorso 26 gennaio la libreria Cavallotto di Catania ha ricevuto il riconoscimento che la Scuola per Librai Mauri, in collaborazione con l’Associazione Librai Italiani e l’Associazione Italiana Editori, ha istituito in memoria di Luciano e Silvana Mauri, fondatori della scuola, ricordati anche da Umberto Eco durante la cerimonia di premiazione nella splendida cornice della Fondazione Cini all’Isola di San Giorgio a Venezia.
Il Premio sarà attribuito ogni anno a un libraio particolarmente meritevole nella promozione del libro e della lettura.
La libreria Cavallotto, che nel 2004 ha festeggiato i 50 anni di attività, ha saputo distinguersi sia per la qualità delle pubblicazioni, fortemente orientate alla valorizzazione e alla conservazione delle tradizioni artistiche, storiche ed antropologiche della Sicilia, che per l’intenso susseguirsi di eventi e manifestazioni culturali, incontri, dibattiti e mostre cui hanno partecipato personalità di spicco del panorama intellettuale italiano ed internazionale.
A partire dall’inizio degli anni ’80, a seguito dell’improvvisa scomparsa del fondatore, Vito Cavallotto, la libreria catanese – che ha due sedi, in Corso Sicilia 91 e in Viale Ionio 32 (sito internet www.cavallotto.it ) – è guidata dalla moglie Adalgisa e dalle figlie Cetti, Anna e Luisa, che insieme hanno saputo proseguire sul cammino dello sviluppo.

Tra le iniziative della libreria Cavallotto, anche l’istituzione – nel decennale della scomparsa del fondatore – di una borsa di studio destinata a uno studente dell’Ateneo catanese.