Home Archivio storico 1998-2013 Generico Anche la scuola ricorda Falcone e Borsellino

Anche la scuola ricorda Falcone e Borsellino

CONDIVIDI
  • Credion

Tutte le iniziative hanno l’obiettivo di ricordare i tragici eventi del 1992 (l’assassinio a Capaci di Giovanni Falcone, insieme alla moglie Francesca Morvillo e agli agenti della scorta, e successivamente in Via d’Amelio, a Palermo, di Paolo Borsellino e degli agenti di scorta) e dare voce a coloro che oggi sono impegnati nella battaglia per la legalità nelle istituzioni, nella magistratura, nelle forze dell’ordine, nella scuola e nella società.
Nella mattinata del 23 maggio al porto di Palermo sono sbarcati dalla “Nave della legalità” (salpata dal porto di Civitavecchia alle 17.00 del 22 maggio) circa 1200 studenti provenienti da tutta Italia che hanno trovato ad attenderli i colleghi siciliani e i rappresentanti delle istituzioni locali e nazionali.
Successivamente, alle ore 9.30, nell’aula bunker del carcere dell’Ucciardone a Palermo, studenti e insegnanti discuteranno di lotta alla mafia e educazione alla legalità insieme al presidente del Senato Franco Marini, al ministro della Pubblica Istruzione Giuseppe Fioroni e al procuratore nazionale Antimafia, Pietro Grasso.
Nel corso della mattina il ministro Fioroni illustrerà i primi risultati del lavoro del Comitato nazionale “Scuola e legalità”.
Intanto, migliaia di studenti e docenti, accompagnati da Alfredo Morvillo e da Manfredi Borsellino, andranno a Corleone sui luoghi dell’arresto di Bernardo Provenzano. Sulla strada che costeggia il rifugio del boss saranno stese le “lenzuola della legalità” realizzate dalle scuole, mentre per le strade del paese le scuole corleonesi organizzeranno una “festa della legalità”. A Corleone i ragazzi saranno raggiunti dal ministro Fioroni e da Maria Falcone.
Nel pomeriggio, alle ore 16.00, gli studenti si ritroveranno a Palermo per partecipare a due cortei che si dirigeranno all’ “Albero Falcone”, in via Notarbartolo, di fronte all’abitazione di Giovanni Falcone. Alle 17.58 si osserverà un momento di raccoglimento e di silenzio in ricordo della strage di Capaci.
Infine, alle ore 21.00 a Piazza Politeama si terrà il concerto gratuito “Mille note contro la mafia” organizzato dal Ministero della Pubblica Istruzione e dalla Fondazione Falcone.
 
Per informazioni rivolgersi alla Fondazione Falcone (tel. 091/6812993; e-mail
[email protected]).