Home Archivio storico 1998-2013 Generico Annullata la Sezione Speciale dell’Onu sull’Infanzia

Annullata la Sezione Speciale dell’Onu sull’Infanzia

CONDIVIDI
webaccademia 2020

A seguito della tragedia che ha colpito gli Stati Uniti martedì 11 settembre, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha rinviato la Sessione Speciale dedicata all’Infanzia  che si sarebbe dovuta tenere in questa settimana.
Il Direttore Generale dell’Unicef, Carol Bellamy, condividendo la decisione, ha dichiarato di essere addolorato per le tremende circostanze anche perché i primi a risentirne saranno i bambini che "sono il nostro futuro e ci rincuora sapere che investendo su di loro ogni giorno per la loro salute e il loro benessere, per la loro educazione e la loro protezione, contribuiamo a costruire un mondo più forte a loro misura".

La Sessione Speciale delle Nazioni Unite sull’Infanzia avrebbe dovuto verificare i progressi globali compiuti dal 1990 quando ad un altro analogo vertice 71 capi di Stati e di governi avevano fatto delle solenni promesse per il futuro dell’infanzia.

Il vertice annullato avrebbe, d’altra parte, dovuto stabilire i nuovi obiettivi per il prossimo decennio.

Il Rapporto annuale dell’Unicef dimostra, purtroppo, che gli Stati nonostante le solenni promesse di dieci anni addietro, nella maggior parte dei casi sono stati inadempienti

L’Assemblea, che è stata solo rinviata e non annullata, è detta Speciale proprio perché dovrebbe essere un’occasione straordinaria per cambiare il modo con cui l’umanità vede e tratta i bambini.

Vi parteciperanno più di 76 tra capi di Stato e di governo, oltre mille associazioni e Organizzazioni non Governative che si occupano dell’infanzia e dei suoi diritti.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese