Home Politica scolastica Anp: il Ministro ascolti i dirigenti scolastici e la scuola

Anp: il Ministro ascolti i dirigenti scolastici e la scuola

CONDIVIDI
webaccademia 2020

L’Associazione Nazionale Presidi ha tutte le migliori intenzioni di collaborare con il nuovo Ministro Marco Bussetti ma al tempo stesso chiede che la voce dei dirigenti scolastici e della scuola tutta venga ascoltata al più presto.
“Al nuovo Ministro, persona esperta di scuola – scrive infatti l’ANP in una lettera indirizzata a Bussetti – intendiamo illustrare la nostra visione del sistema educativo e presentargli numerose proposte di intervento”.

Queste le tematiche che l’ANP intende sottoporre al Ministro:

  • la situazione di inadeguatezza degli edifici scolastici e la necessità di sgravare i colleghi da responsabilità che non competono loro
  • i ritmi di lavoro massacranti a cui sono sottoposti i dirigenti a causa delle gravi carenze di organico e di competenza delle segreterie
  • la scandalosa iniquità retributiva che danneggia la categoria
  • la ormai insostenibile situazione delle reggenze
  • l’esigenza di rivedere radicalmente la procedura di valutazione dei dirigenti e di eliminare gli adempimenti burocratici insensati
  • la necessità di prevedere una progressione di carriera per i docenti, nel quadro più generale della valorizzazione e del miglioramento retributivo
  • il rinnovamento della didattica, a tutti i livelli, per migliorarne l’efficacia

Già nei giorni scorsi, il presidente dell’ANP Lazio Mario Rusconi, aveva scritto al Ministro per sottolineare le urgenze di cui sarebbe necessario occuparsi in tempi stretti (edillizia scolastica, valorizzazione dei docenti e ruolo dei dirigenti scolastici).
E proprio su quest’ultimo punto Rusconi ha scritto: “Se non proviamo a risolvere almeno questi problemi continueremo a lamentarci del bullismo nelle scuole, degli incidenti che, di consueto (ahimè) oramai, capitano ai ragazzi e, cosa più importante, della scarsa attenzione e considerazione dell’opinione pubblica italiana nei riguardi della realtà scuola”.

ICOTEA_19_dentro articolo
Preparazione concorso ordinario inglese