Home Disabilità Arrivano i soldi 2015 per i servizi agli alunni disabili

Arrivano i soldi 2015 per i servizi agli alunni disabili

CONDIVIDI
webaccademia 2020

È finalmente arrivato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per il Riparto del contributo complessivo di 30 milioni di euro a favore delle città metropolitane e delle province, per attività di assistenza e di istruzione agli alunni con handicap fisici o sensoriali o in situazione di svantaggio. I 30 milioni sono per l’anno 2015 per le esigenze relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con handicap fisici o sensoriali e per i servizi di supporto organizzativo del servizio di istruzione per gli alunni con handicap o in situazione di svantaggio.

Province e Regioni, pubblica Vita.it, ne hanno fatto richiesta entro il 10 settembre 2015, il riparto è stato fatto in base alla spesa media corrente sostenuta dagli stessi enti locali nel triennio 2012-2014 in una percentuale pari al 26% della spesa storica.

Le cifre del riparto sono note da mesi (qui), ma fino ad oggi Province e Regioni non potevano utilizzare quei soldi perché il DPCM non arrivava: la firma di Renzi è arrivata solo il 29 dicembre 2015, il DPCM è stato registrato alla Corte dei conti il 26 gennaio 2016 e ieri finalmente la pubblicazione in GU.

ICOTEA_19_dentro articolo
Preparazione concorso ordinario inglese