Home Generale Ascani insiste: un errore non festeggiare all’aperto

Ascani insiste: un errore non festeggiare all’aperto

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La viceministra all’Istruzione, Anna Ascani, insiste nella sua idea, quella cioè di festeggiare l’ultimo giorno di scuola tutti insieme, ma all’aperto.

Infatti ha annunciato che «si sta discutendo per consentire questa opportunità». Tecnicamente la possibilità c’è, chiaramente non in classe ma all’aperto, anche se «ovviamente sarà poi una scelta politica se farlo o meno».

Importante per sottolineare la chiusura di una fase

Per la sottosegretaria, sensibile al mondo dell’istruzione,  ritrovarsi a scuola tra compagni e insegnanti «è un momento importante, soprattutto per chi conclude una fase». Importante «che ci sia un momento di saluto per riconoscere la conclusione di un percorso», dice Ascani.

ICOTEA_19_dentro articolo

Per quanto riguarda invece l’esame di stato, «niente paura per l’esame in presenza: abbiamo stanziato 39 milioni all’interno del decreto rilancio destinati unicamente alla realizzazione di misure di sicurezza: saranno messe in atto tutte le misure precauzionali per garantire che non ci siano rischi di contagio per gli studenti e per gli insegnanti».

Esame di stato in sicurezza

«Abbiamo messo in atto le misure indispensabili per garantire un diritto, concludere un percorso di studi in modo dignitoso non attraverso uno schermo».

Preparazione concorso ordinario inglese