Home Attualità Asili nido: troppo elevato il divario nord/sud. Sgambato (PD): “Ora c’è il...

Asili nido: troppo elevato il divario nord/sud. Sgambato (PD): “Ora c’è il programma NextGeneration”

CONDIVIDI
  • GUERINI

Anche a seguito delle recenti dichiarazioni del presidente Draghi il tema degli asili nido  torna d’attualità.
Draghi ha sottolineato infatti come il programma NextGeneration EU possa rappresentare una occasione unica e imperdibile per rendere più equa su tutto il territorio nazionale la distribuzione degli asili nido.

In queste ore la questione è stata ripresa da Camilla Sgambato, della direzione nazionale del PD, che ha dichiarato: “In Italia i bambini sotto i 3 anni che frequentano asili nido sono solo il 25% a fronte della media dell’Unione Europea del 34%. Ma se tutta l’Italia è in ritardo, il divario Nord-Sud appare davvero impressionante. Nelle regioni del Nord-Est e del Centro, la percentuale risulta sopra il 32%, non molto lontana dal totale europeo; nel Nord-Ovest è di poco sotto il 30. Nel Sud e nelle isole crolla rispettivamente al 12 e al 13%”.

Icotea

“Nessun altro grande paese dell’Europa occidentale – aggiunge ancora Sgambato – presenta oggi un divario interno tanto forte”.
L’esponente dem si mostra soddisfatta dell’annuncio del ministro Bianchi relativo ad interventi per le famiglie e per le scuole, in particolare al sud.
“E’ fondamentale – conclude Camilla Sgambato – riprendere il dibattito sulla effettività dei livelli essenziali delle prestazioni, quelli che l’articolo 117 della Costituzione stabilisce siano garantiti allo stesso modo in tutto il Paese. Combattere i divari è una priorità assoluta, un diritto dei bambini, prima che un indispensabile sostegno alle famiglie”.