Home Politica scolastica Assunzioni, il Miur ribadisce: non tutti potranno avere il posto sotto casa!

Assunzioni, il Miur ribadisce: non tutti potranno avere il posto sotto casa!

CONDIVIDI

“Mettiamo le cose in chiaro: i precari non possono avere tutti il posto sotto casa”. Così ha risposto il sottosegretario Gabriele Toccafondi alla lettera dell’assessore sardo Claudia Firino.

A seguito delle proteste dei prof dell’Isola, scesi anche in piazza, il rappresentante regionale aveva fatto richiesta di un incontro con i responsabili del Miur, riguardo alle possibili richieste di trasferimento fuori dall’isola per i docenti che saranno inseriti in ruolo. “Assolutamente sì, abbiamo sempre incontrato tutti coloro che ce lo hanno chiesto”, ha detto Toccafondi, a margine delle celebrazioni per la Liberazione di Firenze. “Però bisogna mettere le cose in chiaro – ha aggiunto – noi cerchiamo di garantire il posto di lavoro più vicino possibile a casa, ma chi ha fatto domanda, concorso, abilitazione, è dentro le graduatorie a esaurimento, sa benissimo che non è possibile avere per tutti il posto sotto casa. La mobilità a scuola, come anche in tutti i settori del lavoro pubblico e privato, esiste, ed è impossibile da evitare completamente: cerchiamo di evitarla per quanto possibile”.

Icotea

Insomma, l’amministrazione scolastica, forse anche qualche rappresentante del Governo, incontrerà la Regione Sardegna sulla questione della mobilità dei docenti. Ma le possibilità che tutti i precari siano assunti nell’Isola, aggirando così la Legge 107/15, sono davvero residue.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola