Home Reclutamento Assunzioni scuola 2018, come si svolgeranno e la tempistica

Assunzioni scuola 2018, come si svolgeranno e la tempistica

CONDIVIDI

Con i movimenti della scuola secondaria di secondo grado, iniziano a prendere forma i contingenti relativi alle immissioni in ruolo per i docenti nell’anno scolastico 2018/2019. In attesa di sciogliere i nodi relativi alle domande di pensione ancora in sospeso, proviamo a riassumere le modalità che riguardano le prossime assunzioni.

Come avverranno le immissioni in ruolo

Una volta pronti tutti i posti disponibili, si determineranno i contingenti provincia per provincia, classe di concorso e tipologia di posto.

I contingenti saranno pertanto inviati agli Uffici scolastici solo in seguito all’ok del MEF che autorizzerà le assunzioni.
Si attende pertanto tra la fine di luglio e i primi giorni di agosto, il decreto interministeriale che regoli appunto il contingenti di docenti da assumere. A seguire le convocazioni degli Uffici Scolastici in cui verranno assegnate le cattedre disponibili.

In mezzo alla notizia

Le immissioni in ruolo dovranno comunque concludersi entro il 31 agosto e i neo assunti, come chi ha appena ottenuto trasferimento, dovranno presentarsi nella scuola assegnata il 1° settembre.

Le assunzioni seguiranno la seguente procedura50% dalle GaE50% dalle graduatorie di merito 2016.

Ricordiamo che chi è stato immesso in ruolo sarà assegnato su sede definitiva e per convocazione sarà assegnato alla scuola dove andrà a stipulare un contratto di incarico triennale rinnovabile.

Infanzia e primaria: dentro anche gli idonei

Per quanto riguarda le immissioni in ruolo per infanzia e primaria inseriti nelle graduatorie del concorso 2016, bisogna ricordare che da quest’anno, nel caso di posti liberi nel periodo di vigenza delle graduatorie, le stesse possono andare oltre il 10% degli idonei dell’ultimo concorso. Ne consegue che gli uffici Scolastici dovranno pubblicare gli elenchi in modo completo, compresi gli idonei. Si tratta di una novità prevista dalla legge di Bilancio.

I posti disponibili dopo i trasferimenti

Dopo essere stati resi noti gli esiti della mobilità per quanto riguarda la scuola dell’infanzia, per quella della primaria, per quella della scuola secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado, riproponiamo il quadro dei posti disponibili:

SCUOLA DELL’INFANZIA

SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO