Home Attualità AstraZeneca. Seconda dose con vaccino diverso? Galli: non ha senso. Meglio tenersi...

AstraZeneca. Seconda dose con vaccino diverso? Galli: non ha senso. Meglio tenersi solo la prima dose

CONDIVIDI
  • Credion

Un vaccino diverso da AstraZeneca dopo avere fatto la prima dose col vaccino anglo svedese?Una prospettiva abbastanza orripilante e non ha senso. Chi non vuole fare la seconda dose del vaccino si tenga la sola prima dose e faccia l’esame anticorpale per vedere se c’è una risposta. Certo non è possibile fare dell’assurdo bricolage con i vaccini”. A dirlo a Il Mattino Massimo Galli, primario infettivologo all’ospedale Sacco di Milano e docente all’università Statale di Milano. Insomma, “sostituire la seconda dose con qualche cosa di altro disponibile sul mercato è certamente peggio che fare una dose sola“, sostiene l’esperto.

Una dose unica già efficace, specie per chi abbia contratto il Covid

Peraltro, ricorda Galli, secondo gli ultimi studi la protezione con AstraZeneca è più che efficace già con unica dose, specie nel caso in cui si fosse già contratto il Covid. In altre parole, per chi ha già avuto il Covid e ha già fatto una dose, quella è sufficiente. “Per queste persone aveva poco senso ricevere la prima dose di vaccino – ribadisce l’infettivologo – e non ha alcun senso ricevere la seconda. Chi ha avuto i sintomi del Covid spesso ha avuto anche una risposta anticorpale più gagliarda. Chi è stato asintomatico spesso ha una risposta anticorpale cosiddetta conservata, meno gagliarda, però è anche una persona che avuto la capacità di battere il virus senza tanti problemi.”

Icotea

Il cambio di disposizioni su AstraZeneca

L’infettivologo interviene anche sulla questione dei continui cambi di disposizioni sul vaccino AstraZeneca, e offre un’interpretazione rassicurante. Tutto normale, secondo l’esperto. “Prima non c’erano abbastanza dati sugli anziani, che sono poi stati forniti dagli studi – ricorda Galli – Successivamente ci si è accorti di queste trombosi del seno cavernoso accompagnate da piastrinopenia, che hanno colpito soprattutto donne con un’età inferiore ai sessant’anni e sulle quali non sappiamo ancora se si tratti con certezza di caso o di causa: su questa base, che trovo assai aleatoria, alcuni governi hanno deciso di non somministrare il vaccino.”

Seconda dose di AstraZeneca sì o no? PARTECIPA AL SONDAGGIO

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook

LEGGI ANCHE