Home Politica scolastica Confermato lo sciopero del 5 maggio

Confermato lo sciopero del 5 maggio

CONDIVIDI

I sindacati di categoria della scuola hanno deciso: si sciopera il 5 maggio contro il disegno di legge sulla scuola, fondendo la pretesta con quella già annunciata da tempo dai Cobas. Lo ha annunciato dal palco di piazza santi Apostoli, a Roma, i leader dei sindacati maggiori della scuola Flc-Cgil, Uil scuola, Cisl scuola, Gilda-Unams, Snals-Confsal.

Il leader della Uil, Carmelo Barbagallo, a margine della manifestazione unitaria dei sindacati in piazza Santi Apostoli, lo aveva detto qualche minuto prima dell’annuncio ufficiale: “oggi le categorie annunceranno lo sciopero. Se non cambia il ddl ci sarà un’azione di lotta”.

Icotea

Quello che i sindacati chiedono è un decreto legge sui contratti per regolarizzare 100mila precari, mettere in sicurezza le scuole, togliere poteri a presidi e burocrati.

C’era anche Susanna Camusso (Cgil) alla manifestazione: “Questa è la prima mobilitazione dopo il Ddl varato dal governo e credo che unitariamente bisogna decidere di proseguire anche con lo sciopero generale”