Home Attualità Bonus 200 euro, a luglio erogato direttamente in busta paga. Flc Cgil:...

Bonus 200 euro, a luglio erogato direttamente in busta paga. Flc Cgil: “Misura insufficiente”

CONDIVIDI

Nel mese di luglio 2022, come abbiamo già scritto, sarà erogato direttamente in busta paga il cosiddetto “Bonus 200 euro”, l’indennità prevista dal Decreto Legge n. 50 “Aiuti” del 17 maggio 2022 che spetta a tutto il personale della scuola con reddito annuale inferiore a 35mila euro.

Un bonus destinato anche ai precari della scuola, cioè tutti coloro che per giugno 2022 percepiranno la Naspi (l’indennità di disoccupazione per i lavoratori precari). L’erogazione del bonus per i lavoratori sarà automatica, senza presentazione di alcuna dichiarazione all’amministrazione da parte del dipendente, a meno che l’interessato non dichiari di non aver diritto al bonus perché titolare di altre prestazioni. L’Inps, in una nota del 14 giugno 2022, ha chiarito che, in mancanza di dichiarazione contraria da parte dei dipendenti, i datori di lavoro devono erogare il bonus insieme alla retribuzione del mese di luglio.

Icotea

La Flc Cgil afferma che questa misura, adottata per fronteggiare le conseguenze per lavoratori e pensionati derivanti dall’incremento dell’inflazione, è del tutto insufficiente e contiene numerosi limiti. Tra questi il fatto che le categorie più fragili rischiano di non beneficiarne o beneficiarne in maniera ritardata. Così come i precari della scuola che vedranno terminare il rapporto di lavoro nel giugno 2022 e che a luglio non percepiranno né stipendio né Naspi, rischiano di non vedersi erogato il bonus.