Home Politica scolastica Bonus ai 18enni, a Roma liceali divisi

Bonus ai 18enni, a Roma liceali divisi

CONDIVIDI

I liceali di Roma si dividono sul bonus ‘anti-paura’ da 500 euro da spendere in teatri, concerti e musei.

C’è chi apprezza chi invece non esita a definire la mossa del premier una “manovra elettorale”. A sostenerlo è l’agenzia Ansa, che è andata ad ascoltare gli studenti all’uscita di scuola. Qualcuno sostiene che l’iniziativa serve principalmente al premier per “assicurarsi i voti dei neo-maggiorenni alle prossime elezioni”.

Icotea

“Hai sentito? Renzi ci dà 500 euro per andarci a divertire…”, commentano altri.

 

{loadposition bonus_1}

 

E ancora: “ci vuole comprare con 500 euro – sbotta un ragazzo – Ora siamo maggiorenni, voteremo alle prossime elezioni. E magari si aspetta che quel voto lo daremo al suo Pd. Così non sarà. Non ci caschiamo”. “Ma cosa è il bonus ‘acchiappaconsensi’? E’ incredibile – gli fa eco una liceale – Non avevo mai sentito di una cosa simile”.

C’è però anche chi apprezza l’idea di rispondere al terrore, venutosi a creare dopo le stragi di Parigi del 13 novembre, con l’arte e la cultura: per un liceale sostiene che è “una bella idea: io tra l’altro sarò maggiorenne tra pochi mesi. In molti tra i miei amici hanno paura ed avere quei soldi per andare a teatro, al cinema o in un museo può essere un bell’esempio per dire ‘noi non ci arrendiamo’. I terroristi non riusciranno a farci stare chiusi in casa. Secondo me è una bella risposta”. 

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola