Home Archivio storico 1998-2013 Borse all'estero Borse di studio all’estero a.a. 2009/2010

Borse di studio all’estero a.a. 2009/2010

CONDIVIDI
  • Credion
La radicale trasformazione delle procedure permetterà di candidarsi alle borse di studio in tempo reale. Tra breve, infatti, il Mae pubblicherà il formulario di domanda on line, la cui struttura  permetterà di inserire tutte le informazioni utili relative al curriculum vitae e studiorum dei candidati.
Questa “rivoluzione informatica”  comporterà  in primo luogo una drastica riduzione del materiale cartaceo da inviare a questo Ministero e in generale un notevole snellimento dell’iter per la presentazione della domanda di borsa di studio, nonché la possibilità da parte dei candidati di  monitorare le varie fasi della domanda.
Ad offrire borse di studio sono anche Unesco e Collegio d’Europa, ma mancano all’appello la Nato e l’Ueo. 
E’ importante che gli interessati prendano visione delle notizie che riguardano il Paese prescelto usando gli appositi siti internet pubblicati nella scheda.
Possono presentare domanda cittadini italiani laureati, laureandi e artisti diplomati. 
Per quanto riguarda la presentazione della domanda bisogna prestare attenzione alle istruzioni presenti nel bando ordinario. Una volta compilata con procedura on-line la domanda, infatti, l’istanza va inviata cliccando “Invia domanda definitiva”. Dopo la notifica, che i candidati riceveranno per posta elettronica, dell’avvenuta ricezione della domanda definitiva, si dovranno stampare due copie della domanda definitiva, che dovranno essere firmate e corredate da foto tessera a colori.
Quindi, delle due copie stampate, da trasmettere con A/R tassativamente entro 15 giorni dalla scadenza indicata nel bando on-line del Paese offerente, una dovrà essere inviata al seguente indirizzo: Ministero degli Affari Esteri – D.G.P.C.C. – Ufficio VI – Piazzale della Farnesina, 1 – 00194 Roma, el’altra, sempre in originale, va inviata all’Ambasciata del Paese offerente le borse di studio, insieme alle lettere di presentazione firmate dai docenti.
Per la data di presentazione della domanda farà fede il timbro postale di partenza.
Alla domanda, redatta su foglio protocollo o A/4, scritta al computer, a macchina o a stampatello, dovrà essere allegata la scheda in duplice copia e il programma di studio o di ricerca che si intende compiere.
Si dovranno, inoltre, allegare almeno due lettere di presentazione, di data recente, da parte di docenti universitari che esprimano un giudizio sulla preparazione del candidato; la dichiarazione di accettazione dell’Istituzione ospitante (per alcuni Paesi è richiesta obbligatoriamente una dichiarazione di accettazione da parte dell’Istituzione universitaria presso cui dovrà essere svolta la ricerca); l’attestato di conoscenza della lingua straniera; il certificato di studio; il curriculum studiorum dattiloscritto; due foto formato tessera, non anteriori a sei mesi, apposte sulla scheda del candidato e due etichette adesive con il proprio nome e indirizzo.

Le domande prive di uno dei documenti sopra elencati saranno escluse. 
Solo per gli artisti è riservata la possibilità di inviare alcuni saggi delle loro opere, per mezzo di fotografie, registrazioni su nastro o altro.

Per visionare le date di scadenza per la partecipazione alle borse di studio offerte da Paesi stranieri, consulta il box “Approfondimenti”.
La Tabella sarà aggiornata in tempo reale via via che i Paesi offerenti comunicheranno i loro bandi.

Icotea