Home Attualità Buon compleanno Internet! Storia di una rivoluzione cominciata 30 anni fa

Buon compleanno Internet! Storia di una rivoluzione cominciata 30 anni fa

CONDIVIDI

Tanti auguri Internet per il tuo trentesimo compleanno: una delle scoperte più importanti del nostro secolo un felice anniversario.

Era il 30 aprile del 1986 quando il primo segnale partì dal Centro universitario per il calcolo elettronico del CNR di Pisa e arrivò alla stazione di Roaring Creek, in Pennsylvania. La notizia fu oscurata dal disastro di Chernobyl avvenuto pochi giorni prima, ma questo evento segnò l’inizio di una storia nuova.

ICOTEA_19_dentro articolo

Tutto questo fu possibile grazie ad un grande innovator, Stefano Trumpy ricercatore del CNR che nell’ambito di un contratto di due anni con la NASA si occupò di servizi di reti per la ricerca; diventando  responsabile nazionale per la rete EARN (European Academic Research Network).

Nel 1986 la connessione ad Arpanet “advanced Research Projects Agency NETwork” costituiva la prima connessione di reti per la ricerca non limitate a protocolli proprietari delle case costruttrici di elaboratori superando gli obiettivi prettamente militari obiettivo iniziale dei primi studi.

L’obiettivo posto dagli studiosi era quello di mettere in rete elaboratori eterogenei che consentisse di connettere utenti di ogni tipo, embrione dell’architettura standard ISO/OSI (Internet Standard Office/Open Systems Interconnection) divenuto protocollo di riferimento della tecnologia internet

Negli anni successivi furono avviati i primi tentativi di sfruttamento commerciale, grazie a una serie di servizi da essa offerti (in quegli anni Steve Jobs, lasciava Apple negli Usa; quell’anno, uscirono le prime console Nintendo) che permisero i primi approcci commerciali di Arpanet, nel frattempo rinominata Internet.

La vera accelerazione che consentì il vero boom di Internet è dovuto però alla scoperta, negli stessi anni, di una nuova architettura capace di semplificare enormemente la navigazione: il World Wide Web, inventato da Tim Berners-Leenel 1989; creando un nuovo linguaggio di programmazione chiamato HTML (hypertext markup language), in grado di dare ad ogni destinazione del Web un nome specifico, chiamato URL (universal resource locator), e progettando l’HTTP (hypertext transfer protocol): un insieme di regole che hanno permesso alle informazioni di essere scambiate su internet.

 

{loadposition eb-sussidi-strumenti}

 

Nel 1993 il CERN decise di rendere disponibile per tutti, gratuitamente, il protocollo del World Wide Web, consentendo di fatto l’uso massimo del nuovo strumento da li agli anni successivi anche se nessuno immaginava che da lì sarebbe partito un processo che ha portato tre miliardi di persone a collegarsi nel mondo avviando l’era della società dell’informazione. Per dare un idea della crescita esponenziale di questa scoperta, gli utenti di Internet stimati a livello globale erano 13 milioni nel 1993 e 40 milioni nel 1995.

Oggi la Rete è prepotentemente entrata nella vita quotidiana di tutti noi, cessando di essere ormai da anni, uno strumento utile a una ristretta cerchia di ricercatori.

Dietro l’angolo, ci aspetta un mondo totalmente connesso e senza confini, con impatti socio-economici non sempre completamente prevedibili lasciando aperti numerosi temi aperti tra cui la tutela della privacy, della “net neutrality”, del diritto di autore, della “identità digitale”, della cybersecurity”.

Per festeggiare questo anniversario molto particolare ci sono in programma diverse iniziative ed eventi nelle scuole italiane. L’internet Day” voluto dal Governo per festeggiare il 30° anniversario avrà l’obiettivo di approfondire il ruolo di Internet nella società con particolare riferimento al ruolo formativo e alla necessità di un uso consapevole dello strumento per sfruttarne appieno le potenzialità.

Festeggiamenti particolari al CNR di Pisa, dove tutto partì, con quei protagonisti “rivoluzionari” che faranno da relatori e testimoni all’evento del 29 aprile presso l’Area della ricerca del centro. A fargli compagnia interverrà anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Mentre dentro di noi viene naturale pensare a come sarebbe stato oggi il mondo senza Internet, non ci resta che fare gli auguri ad… una delle scoperte più importanti del nostro secolo un felice anniversario.

 

{loadposition facebook}