Home I lettori ci scrivono Casi Covid, in Sicilia più lavoro rispetto allo scorso anno scolastico

Casi Covid, in Sicilia più lavoro rispetto allo scorso anno scolastico

CONDIVIDI

In qualità di referente scolastico covid 19, a seguito di una mia segnalazione di un caso positivo in una classe secondo le indicazioni previste nella Nota tecnica prot. 1218 del 6/11/2021, riceviamo in risposta dall’Ufficio del Commissario Ad Acta per l’Emergenza Covid nella quale si legge: “Si rappresenta che, come già comunicato al Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale in data 14/11/2021, nelle more della redazione delle disposizioni standardizzate previste al punto 1) delle “indicazioni operative” di cui alla Circolare a firma congiunta del Ministero della Salute e del Ministero dell’Istruzione prot. n. 0050079-03/11/2021 di condivisione del documento predisposto dall’ISS e in attesa di riscontro da parte dei predetti Ministeri ai quesiti formulati in ordine alle  problematicità riscontrate  nell’attuazione della nuova procedura di gestione dei contatti di casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico, si attua la precedente procedura prevista dalle indicazioni operative rese con nota dell’Assessorato della Salute della Regione Siciliana prot. 0033108 del 24/09/2020”.

Quindi in Sicilia nulla è cambiato rispetto allo scorso A.S.? In realtà, una cosa è cambiata, ulteriore lavoro per il referente scolastico covid19. Infatti si legge: “al fine di poter provvedere alla determinazione delle misure specifiche per tutti i contatti scolastici, è necessario compilare, in tutte le sue parti, ed inoltrare alla scrivente struttura il file allegato, contenente tutte le informazioni anagrafiche e di contatto necessarie per le comunicazioni successive.” 

Icotea

In altre parole, mentre lo scorso anno scolastico si procedeva ad una segnalazione dettagliata con allegati elenchi alunni e esito tampone positivo, adesso viene richiesto anche di compilare un file excel nel quale scrivere nell’ordine “ALUNNO POSITIVO-DATA ULTIMO CONTATTO CON CASO POSITIVO-DATA TAMPONE-DATA DATA INIZIO SINTOMI-COMUNE-ISTITUTO SCOLASTICO-CLASSE-TIPOLOGIA CONTATTO-COGNOME-NOME-DATA DI NASCITA-LUOGO-CODICE FISCALE-COMUNE DOMICILIO-INDIRIZZO-EMAIL-TELEFONO.” Ditemi voi se è ragionevole tutto questo e se, invece, non siamo ai limiti di una e incomprensibile “molestia burocratica”.

Rosolino Cicero