Home Estero Cina: nelle scuole dell’obbligo, doposcuola volontario

Cina: nelle scuole dell’obbligo, doposcuola volontario

CONDIVIDI
  • Credion

In Cina, come è noto, transigere è difficile, anche se, in questo caso, la partecipazione di studenti e prof è del tutto volontaria: rimane il dubbio se sia solo sulla “carta” o a tutti gli effetti consentita.

Di cosa si tratta? Il governo cinese ha stabilito, come ha annunciato il ministero dell’Istruzione, che tutte le istituzioni di istruzione obbligatoria forniranno ai loro studenti servizi di doposcuola a partire dal semestre autunnale di quest’anno. 

Icotea

Tali servizi sono destinati agli studenti i cui genitori hanno difficoltà ad andarli a prendere al termine dell’orario scolastico e il Ministero ha stabilito che devono pertanto essere forniti in ogni giornata di scuola. 

La loro durata dovrebbe essere non inferiore alle due ore, sulla base della fine dell’orario di lavoro giornaliero locale. 
 In merito ai servizi diurni per le vacanze estive a scuola, il Ministero ha spiegato che consistono principalmente in attività extracurricolari guidate e che la partecipazione sia per gli studenti che per gli insegnanti è interamente volontaria.