Home Archivio storico 1998-2013 Generico Classi accorpate se non c’è il minimo

Classi accorpate se non c’è il minimo

CONDIVIDI
webaccademia 2020


L’Amministrazione centrale ha ribadito la necessità di procedere agli accorpamenti, che sono espressamente previsti dalla legge. E ha lamentato il fatto che, nel trascorso anno scolastico, i dirigenti avrebbero omesso di applicare questa procedura.
In buona sostanza, dunque, non è più possibile mantenere le classi troppo piccole, che vanno assemblate tra loro, anche se si perde la continuità didattica.

Il Ministero ha raccomandato ai dirigenti scolastici di rispettare i parametri per la formazione della classi tenendo conto degli eventuali nulla osta concessi agli alunni per trasferirsi da un’istituzione scolastica all’altra.

Ecco i parametri contenuti nel decreto 331, espressamente richiamati nella circolare 54/2004:

ICOTEA_19_dentro articolo

Alunni per classe

Scuola

minimo

norma

massimo

con alunno disabile

materna

15

25

28

20

elementare

10

25

25

20

media

15

25

29

20

superiore

20

25

28

20

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese