Home Archivio storico 1998-2013 Estero Coi soldi Ue apre in Germania una scuola per escort

Coi soldi Ue apre in Germania una scuola per escort

CONDIVIDI
webaccademia 2020

In Germania apre la scuola per formare le prostitute e viene finanziata con i soldi dell’Unione europea. Lo riporta Libero che racconta come sia nato in Germania un corso di avviamento alla prostituzione, finanziato, oltre che con soldi privati, anche con soldi statali ed europei.
I corsi sono attivati nel consultorio Madonna di Bochum: è una sorta di scuola in cui le aspiranti lucciole imparano il mestiere più antico del mondo per poi essere piazzate nei vari Eros Center del Paese. “Le professioniste del sesso sono esperte di sessualità. erotismo, intrattenimento e messa in scena”, dice la pubblicità sul sito dell’organizzazione.
Nel 2011 il Madonna di Bochum ha ricevuto un sussidio di 169mila euro dal ministero della Sanità del Nordreno-Vestfalia, un finanziamento dell’Unione Europea, attraverso il Fondo sociale, diverse offerte di privati e a una quota del gettito della più popolare lotteria della tv pubblica Ard. Ma l’appoggio alla scuola per prostitute è trasversale e comprende anche la Cdu di Angela Merkel.
La legalizzazione della prostituzione in Germania è stata decisa nel 2002 da Gerhard Schroder e oggi lavorano circa 400mila lucciole, molte dall’Est Europa, che si spartiscono 1,2 milioni di clienti al giorno per prestazioni da 40 euro l’una.
Tuttavia per inciso ricordiamo, visto che la notizia ha questo specifico intento, che molte Regioni italiane, Stato compreso, non riescono a sfruttare fino all’ultimo centesimo i finanziamenti della comunità, anzi una buona e consistente fetta viene lasciata con buona pace degli amministratori e dei cittadini, scuola ed edilizia scolastica nel mezzo.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese