Home Formazione iniziale Come diventare docente di ruolo. Quali e quante prove sostenere

Come diventare docente di ruolo. Quali e quante prove sostenere

CONDIVIDI

Il decreto 36 del 30 aprile 2022, nell’indicare le competenze che deve possedere un docente di scuola secondaria, stabilisce a quali criteri selettivi deve essere sottoposto in vista dell’immissione in ruolo.

Percorso per diventare docente di ruolo

Il percorso prevede lo sviluppo di tre momenti specifici:

Icotea
  • un percorso universitario volto al conseguimento dell’abilitazione prevede l’acquisizione di 60 crediti formativi universitari o accademici, CFU/CFA, nel quale sono acquisite dagli aspiranti docenti competenze teorico-pratiche;
  • un concorso pubblico nazionale, indetto su  base  regionale interregionale;
  • un periodo di prova in servizio di durata annuale con test finale e valutazione conclusiva.

Percorso universitario

Il percorso universitario è finalizzato all’acquisizione di elevate competenze linguistiche e digitali e di conoscenze e competenze teoriche e pratiche negli ambiti delle metodologie e tecnologie didattiche applicate alle discipline di riferimento e delle discipline volte a costruire una scuola di qualità capace di favorire l’apprendimento critico e consapevole e l’acquisizione delle competenze da   parte   degli studenti.

Conclusione del percorso universitario

Il percorso di formazione iniziale termina con due prove:

una prova scritta e una lezione simulata. Con il superamento delle suddette prove il candidato consegue l’abilitazione all’insegnamento nelle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Oneri percorsi iniziali

Gli oneri dei percorsi universitari e accademici di formazione iniziale e dello svolgimento delle prove finali che portano al conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento sono a  carico  dei partecipanti.

Requisiti per partecipare al concorso pubblico nazionale

Per la partecipazione al concorso relativamente  ai posti comuni di docente di scuola secondaria di primo e secondo  grado i candidati devono essere in possesso:

  • della laurea magistrale o magistrale a ciclo unico, oppure del diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di II livello, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data d’indizione del concorso,
  • abilitazione  all’insegnamento specifica per la classe di concorso.

Periodo di prova in servizio e test finale

I vincitori del concorso su posto comune, sono sottoposti:

  • a un periodo annuale di prova in servizio,
  • a un test finale, che accerti come si siano tradotte in competenze didattiche pratiche le conoscenze teoriche disciplinari e metodologiche del docente,

il cui positivo superamento determina l’effettiva immissione in ruolo

Cancellazione dalle graduatorie

Il docente che supera il test finale e riceve una valutazione finale positiva, è cancellato da ogni altra graduatoria, di merito, d’istituto o a esaurimento, nella quale sia iscritto ed é confermato in ruolo presso la stessa istituzione scolastica ove ha svolto il periodo di prova.

Obbligo permanenza triennale

Il docente confermato in ruolo é tenuto a rimanere nella predetta istituzione scolastica, nel medesimo tipo di posto e classe di concorso, per non meno di tre anni, compreso il periodo di  prova.