Home Archivio storico 1998-2013 Generico Con Unicef uniti per i bambini del Bangladesh

Con Unicef uniti per i bambini del Bangladesh

CONDIVIDI
  • Credion
“Esistono bambini al mondo che vivono per strada, che hanno bisogno di cure, accoglienza, ma soprattutto di scuole e di un sistema di istruzione che li supporti nel loro percorso di crescita e dia loro un futuro migliore. In Bangladesh in particolare, dove 389.900 bambini vivono in strada, l’Unicef Italia interviene attraverso progetti che prevedono centri di accoglienza e scuole si strada, vere e proprie “scuole all’aperto”, dove si incrociano attività di varia natura tutte volte a fornire opportunità di recupero e reinserimento sociale. Siamo particolarmente felici di avere al nostro fianco la Polizia di Stato che ha scelto, come ogni anno, di sostenere con la vendita del “Calendario della Polizia 2011” un progetto rivolto proprio a 6.000 bambini di strada o a rischio del Bangladesh, che grazie ai proventi beneficeranno di accoglienza, assistenza medica e servizi psicosociali. 
Ringrazio il Ministro dell’Interno Roberto Maroni e il Capo della Polizia Prefetto Antonio Manganelli per loro costante disponibilità ed attenzioni nei confronti delle nostre attività e per la decisione di dare sostegno ad una iniziativa di solidarietà rivolta al tema dell’istruzione nei paesi in via di sviluppo che negli anni precedenti ci ha visto insieme su temi quali la protezione dell’infanzia, il sostegno ai bambini vittime di violenza, la lotta contro lo sfruttamento e il traffico dei minori”.

Info: Comitato Italiano per l’Unicef
Tel. ++39 (0)6 47809233 -234
Fax ++39 (0)6 47809270

Icotea

Per ogni bambino salute, scuola, uguaglianza, protezione.