Home Reclutamento Concorso a cattedra e soglia 35: udienza Tar Lazio nel 2016

Concorso a cattedra e soglia 35: udienza Tar Lazio nel 2016

CONDIVIDI

Come è noto, il Tar Lazio ha disposto il rinvio d’ufficio all’11 febbraio 2016 dell’udienza di merito del ricorso contro la soglia 35/50 alle preselezioni del concorso a cattedra DDG 82/2012, in attesa di una pronuncia del Consiglio di Stato in merito ad analoga questione. A fronte di tale non condivisa decisione del Tar, avv. Irene Lo Bue, il legale Anief che segue il ricorso, ha depositato istanza motivata al fine di ottenere una anticipazione dell’udienzache, tuttavia, è stata rigettata con la medesima motivazione, ovvero l’attesa della pronuncia del Consiglio di Stato.

Si evidenzia, ad ogni modo che in merito a procedimenti del tutto analoghi a quello in oggetto, il Tar ha già emesso numerose sentenze favorevoli (nn. 326/14, 327/14, 272/14, 284/14, 285/14, 287/14 e 5711/14, e da ultime le recentissime sentenze n. 384/15 e 1039/15) che fanno evidentemente sperare in un esito positivo del contenzioso, anche se sarà necessario attendere l’udienza di merito fissata per il febbraio 2106.

Lo stesso ministro Giannini, in risposta a un recente question time, ha confermato che se il contenzioso, con sentenza definitiva, comproverà il diritto dei ricorrenti come nel caso dei requisiti di accesso sul diploma di laurea, porterà l’amministrazione all’assunzione degli idonei soglia 35 in questo momento inseriti con riserva nelle graduatorie di merito.

ICOTEA_19_dentro articolo

Da parte di Anief e del suo ufficio legale, dunque, permane assoluta attenzione su questo ricorso, per il quale sono state avviate tutte le procedure necessarie e possibili affinché i ricorrenti possano ottenere lo scioglimento della riserva, senza lasciare nulla di intentato.

Per tali ragioni, preso atto del protrarsi dei tempi per la risoluzione di questi ricorsi e in risposta alle numerose richieste pervenute da parte dei ricorrenti interessati, Anief ha già avviato una nuova iniziativa giudiziaria volta all’immediato riconoscimento del diritto all’immissione in ruolo con decorrenza dall’1/9/2014, per coloro che hanno superato tutte le prove del concorso a cattedra DDG 82/2012, sono stati inseriti con riserva nelle graduatorie di merito e che  non hanno ottenuto l’immissione in ruolo sebbene si trovino già attualmente collocati in posizione utile nelle suddette graduatorie: e ciò sia nel caso in cui il relativo posto sia stato accantonato in attesa della sentenza, sia nel caso in cui i ricorrenti non siano stati neppure convocati in quanto inseriti con riserva (R) nelle GM.

Per approfondimenti:

Docenti idonei concorso 2012, vince la linea Anief: il Ministro assicura che verranno tutti assunti

I ricorsi per l’immediata assegnazione del ruolo ai ricorrenti

CONDIVIDI