Home Archivio storico 1998-2013 Estero Concorso a cattedra: le prove di laboratorio

Concorso a cattedra: le prove di laboratorio

CONDIVIDI
  • Credion

L’avviso del Ministero del Ministero del 10 gennaio fa preciso riferimento alla prova di Laboratorio, che sarà successiva a quella scritta, per le classi di concorso A020, A033, A034, A038, A049, A059, A060 e C430, ma non specifica se si svolgerà nella stessa giornata o in data diversa (non presente nel calendario).
Nell’avviso del Miur si dice testualmente che la prova scritta relativa all’insegnamento di discipline scientifiche e tecnico-pratiche (A020, A033, A034, A038, A049, A059, A060 e C430), che prevede anche l’espletamento di una ulteriore prova successiva di laboratorio, nonché le prove scritte relative all’insegnamento di discipline artistiche (ambito 01: classi A025/A028), che prevede anche l’espletamento di una ulteriore prova pratica successiva, avranno la durata di 2 ore e si articoleranno in tre quesiti a risposta aperta.
Si ricorda che negli ultimi concorsi a cattedra, quelli svolti negli anni novanta, la prova di laboratorio veniva programmata in un giorno distinto da quello riservato alla prova scritta.
Infatti, la prova di laboratorio nelle materie tecnico scientifiche ha un valore selettivo pari se non superiore a quello della prova scritta, e pertanto sarebbe auspicabile, per motivi strettamente valutativi, non proporre le due prove nello stesso giorno