Home Politica scolastica Concorso docenti, Giannini: presto la norma che raddoppia i compensi dei commissari

Concorso docenti, Giannini: presto la norma che raddoppia i compensi dei commissari

CONDIVIDI
  • Credion

L’esortazione del premier Renzi sui compensi dei commissari del concorso docenti 2016 ha avuto degli effetti quasi immediati.

 

Lunedì 18 aprile, il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, ha annunciato che “arriverà presto un emendamento del Governo”.

Icotea

Parlando a margine della ‘Giornata della ricerca’ all’Università Bicocca di Milano, il titolare del Miur ha detto che ”c’è un emendamento governativo che verrà proposto all’interno del decreto che abbiamo approvato la settimana scorsa e che riguarda misure scolastiche”.

 

{loadposition eb-pof-triennale}

 

Rispondendo ai giornalisti, Giannini ha tenuto a ricordare “che in Stabilità avevamo già posto il problema ma poi questa misura non era passata. Ora la riproponiamo con forza”.

Giannini ha anche specificato che il compenso per i commissari, ora stimato in circa 1 euro l’ora, sarà aumentato “nei limiti dei parametri possibili ma in modo consistente. Più o meno il doppio di quello che era previsto”.

I compensi per commissari, ma anche per i presidenti, a questo punto si dovrebbero attestare su cifre lorde medie variabili tra i 500 e i 1.000 euro complessivi.

Appena approvato l’emendamento, sapremo anche se l’aumento avverrà sottraendo la stessa somma dal Fondo di Funzionamento della scuola, come denunciato dai senatori Fabrizio Bocchino e Francesco Campanella, Sinistra Italiana-Altra Europa con Tsipras.

 

TUTTE LE NOTIZIE SUL CONCORSO ANCHE SU TELEGRAM

 

{loadposition facebook}