Home Alunni Concorso “Fotografi in classe”: il tema di quest’anno è “Il Paese che...

Concorso “Fotografi in classe”: il tema di quest’anno è “Il Paese che vorrei”

CONDIVIDI

È ormai giunto alla sua quarta edizione l’annuale concorso “Fotografi di Classe” ideato e promosso dall’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG).

Il tema scelto per l’edizione del 2019, insieme ai partner tradizionali DeAgostini Scuola e Fondazione Patria della Bellezza, è “Il Paese che vorrei. Scatti e immagini dal futuro dell’Italia”, e ha ricevuto il patrocinio dell’Autorità Garante per l’infanzia e per l’adolescenza e dell’Associazione professionale dei dirigenti scolastici e l’adesione del portale E-20 Eventi del quotidiano La Stampa.

«Progettare il “Paese che vorrei”, anche solo attraverso le immagini fotografiche, è una vera e propria azione di cittadinanza, nel senso della consapevolezza di appartenere a un territorio comune, condiviso e plurale, alla costruzione del quale non possiamo e non dobbiamo sottrarci» ricorda il Presidente dell’AIIG, Riccardo Morri, Presidente del CdS magistrale in “Gestione e valorizzazione del territorio” presso la Sapienza Università di Roma.

«In un momento in cui, in maniera condivisibile, si richiama l’importanza della scuola nella formazione dei cittadini del futuro, è fondamentale ricordare come le docenti e i docenti di geografia di ogni ordine e grado, in ragione della propria specifica preparazione e competenza, forniscano un contributo fondamentale e siano una risorsa ineludibile per l’educazione civica di giovani e meno giovani».

«Pur nella generale scarsa considerazione di cui la geografia e i suoi docenti continuano a essere oggetto a tutti i livelli (assenza di un voto autonomo nei Licei, penalizzazione negli affidamenti degli insegnamenti, ambiguità nei quadri orari rispetto alle ore e ai docenti da destinare all’insegnamento della geografia, per citare le mancanze più eclatanti)» continua il presidente Morri «solo grazie a una corretta e completa educazione geografica appare possibile perseguire, tra gli altri, gli obiettivi di apprendimento individuati dall’UNESCO (Guida pedagogica, 2018) in tema di “Educazione alla cittadinanza globale”, quali la visione di un’umanità condivisa, l’interdipendenza politica, economica, sociale e culturale e l’intreccio fra il locale, il nazionale e il globale».

L’opera di sensibilizzazione ed educazione passa anche attraverso iniziative come un concorso fotografico, cui possono partecipare gratuitamente tutte le scuole d’Italia, inviando entro il 20 aprile i propri scatti.

Per regolamento, modulistica e approfondimenti metodologici e tecnici consultare le pagine web: www.aiig.it, http://deascuola.it/, www.patriadellabellezza.it

CONDIVIDI