Home Concorsi Concorso ordinario primaria, ultimo scritto posto comune. Come prepararsi all’orale

Concorso ordinario primaria, ultimo scritto posto comune. Come prepararsi all’orale

CONDIVIDI
  • Credion

Oggi 21 dicembre il concorso ordinario per la scuola primaria, cui hanno partecipato 64.136 candidati per posti comuni e 6.719 candidati per i posti di sostegno, si conclude con l’ultima prova scritta computer based per il posto comune. Da domani i candidati che hanno conseguito almeno 70 punti su 100, nei cento minuti a disposizione, iniziano a studiare per l’orale, aspirando a uno dei 5.104 posti comuni o dei 5.833 posti di sostegno messi a bando.

Ma in cosa consiste la prova orale?

Icotea

Prova orale

Il programma d’esame fa riferimento all’allegato A e valuta:

  • la padronanza delle discipline
  • la capacità di progettazione didattica efficace, sul fronte dei contenuti e delle metodologie
  • L’uso delle TIC nella progettazione didattica.

Per i posti di sostegno, si valuta anche la didattica speciale.

La prova orale consiste nella progettazione di una attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle TIC.

La valutazione della prova

La prova orale è valutata al massimo 100 punti e superata da coloro che conseguono il punteggio minimo di 70 punti.

PROGRAMMI SCUOLA INFANZIA E PRIMARIA

BANDO – D. min. 325 del 5.11.2021
I PROGRAMMI – ALLEGATO A
I TITOLI – ALLEGATO B

TUTTE LE NOTIZIE SUL CONCORSO

Il corso

Su questi argomenti il corso Prova orale concorso primaria, come progettare un’attività didatticain programma dal 4 gennaio, di Amelia De Angelis.

Destinatari: i candidati prova orale concorso scuola primaria.

Il corso offre un modello di progettazione di un percorso didattico, sulla base del quale poter dimostrare, in sede d’esame, di saper predisporre contenuti, metodologie, strategie e strumenti adeguati a promuovere, verificare e valutare in tutti gli alunni l’acquisizione dei traguardi di competenza disciplinari previsti dalle Indicazioni Nazionali e dei traguardi di competenza transdisciplinari relativi alle competenze chiave europee.

Di taglio fortemente operativo, il corso offre ai docenti un modello progettuale di riferimento, articolato e dettagliatamente commentato, strutturato in modo da orientare gli aspiranti docenti sulle modalità di “costruzione” di percorsi di insegnamento che tengano conto delle diverse esigenze metodologico-didattiche e del contesto in cui il processo di insegnamento/apprendimento viene realizzato.