Home Concorsi Concorso ordinario secondaria, il Ministero risponde in merito alle segnalazioni di errori

Concorso ordinario secondaria, il Ministero risponde in merito alle segnalazioni di errori

CONDIVIDI

Molte sono le segnalazioni giunte al Ministero e denunciate alla stampa in merito ad errori nei quesiti e nelle risposte del concorso ordinario per docenti della secondaria.

C’è stato perfino l’appello di oltre 50 docenti, tra cui personalità di spicco come Massimo Cacciari o i linguisti Luca Serianni e Luciano Canfora che chiedono che il Ministero riconosca gli errori commessi nella formulazione di decine di quesiti e provvedere a ridefinire i punteggi dei candidati.

Icotea

Con riferimento agli appelli e alle notizie sui quesiti delle prove scritte dell’ultimo concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado, il Ministero dell’Istruzione, con un proprio comunicato, fa sapere che tutte le segnalazioni pervenute sono controllate dalla Commissione nazionale del concorso e dai 131 gruppi di lavoro di disciplinaristi, dedicati alle singole classi di concorso.

Nei casi in cui sono riscontrati errori, le domande vengono annullate e i punteggi dei candidati rivisti.

Il Ministero ricorda di essere impegnato da mesi, insieme alla commissione nazionale e ai gruppi di lavoro di disciplinaristi, per lo svolgimento di un concorso complesso e dai grandi numeri, con oltre 16.000 domande di partecipazione e la predisposizione di circa 8.000 quesiti.