Home Concorsi Concorso straordinario 2022: “Di doman non v’è certezza..” dicono i COBAS

Concorso straordinario 2022: “Di doman non v’è certezza..” dicono i COBAS

CONDIVIDI

Chi ha già almeno 3 anni di servizio non deve dimostrare ancora qualcosa per ottenere un contratto a tempo indeterminato.

OCCORRE USARE LE GPS COME SECONDO CANALE DI ASSUNZIONE, PARALLELO AI CONCORSI ORDINARI

Icotea

Invece, con il percorso di stabilizzazione previsto nel prossimo concorso straordinario 2022 per i docenti con almeno 3 anni di servizio, si continua a procedere nell’ottica dell’emergenza e a seguire una logica selettiva difficilmente giustificabile:

● una prova orale con estrazione “just in time” della traccia, cioè senza l’anticipo di almeno 24 ore previsto per il concorso ordinario;

● 2 percorsi di formazione paralleli per i vincitori del concorso, uno dei quali a proprie spese presso le università con esame finale per ottenere 5 cfu;

● la beffa persino per coloro che risulteranno idonei, poiché non potranno rientrare in una graduatoria per future stabilizzazioni né per ottenere l’abilitazione.

Per questo, in attesa che venga definitivamente ripristinato il meccanismo del doppio canale, chiediamo che il bando definitivo del concorso preveda:

  1. l’inserimento a scorrimento nella graduatoria di assunzione per tutti/e coloro che hanno i requisiti di accesso al concorso straordinario;
  2. una prova non selettiva, finalizzata unicamente a stabilire l’ordine di assunzione;
  3. l’estrazione della traccia almeno 24 h prima della prova orale come quanto previsto per il concorso ordinario;
  4. 4. un percorso formativo unico e interamente a carico dello Stato.

ESECUTIVO NAZIONALE COBAS SCUOLA

PUBBLIREDAZIONALE