Home Concorsi Concorso straordinario al via: tutto quello che c’è da sapere

Concorso straordinario al via: tutto quello che c’è da sapere

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi. 22 ottobre, ha preso il via il concorso straordinario che porterà all’assunzione, a partire dal 1° settembre 2021, di 32mila docenti precari su oltre 64mila partecipanti.

Un concorso tanto contestato quanto rischioso secondo molti per via dei numeri sempre più dilaganti del Covid, con parecchie regioni italiane nuovamente in ginocchio e focolai sparsi per la Nazione.

Il protocollo

Ma la Ministra Azzolina ha tirato dritto per la sua strada, confermando il concorso e affidandosi al rigido protocollo di sicurezza stabilito per le prove.

ICOTEA_19_dentro articolo

Tutti i candidati verranno sottoposti alla misurazione della temperatura corporea all’ingresso nella struttura sede d’esame.

Gli stessi dovranno dotarsi di idoneo dispositivo di protezione individuale che copra naso e bocca e indossarlo per tutto il tempo di permanenza all’interno della sede d’esame, pena l’esclusione dalla prova.

I partecipanti al test hanno l’obbligo di igienizzarsi le mani con apposito gel presente all’ingresso e in più punti della struttura.

Il personale impiegato, oltre all’uso della mascherina e del gel, dovrà utilizzare i guanti nelle operazioni di riconoscimento dei candidati e nella distribuzione dei moduli e del materiale occorrente per la prova computerizzata.

I candidati, i componenti della commissione di valutazione, del comitato di vigilanza, il personale con compito di sorveglianza ed assistenza interna per lo svolgimento delle prove dovranno compilare il modulo di autodichiarazione

Vigerà sia tra i candidati che tra i candidati e il personale addetto alle operazioni, il rispetto di distanziamento di un metro.

Orari e modalità

Non più di dieci candidati per aula (salvo eccezioni). Due i turni previsti, quello mattutino dalle 9:00 alle 11:30 e quello pomeridiano dalle 14:30 alle 17:00. Le procedure di identificazione dei candidati inizieranno rispettivamente alle 8:00 per il turno mattutino e alle 13:30 per quello pomeridiano. I candidati dovranno presentarsi muniti di carta d’identità, codice fiscale e ricevuta di pagamento dei diritti di segreteria.

Le prove scritte si svolgeranno dal 22 ottobre al 16 novembre in base alle 108 diverse classi di concorso.

Prova scritta al computer

Le prove concorsuali dureranno 150 minuti e si svolgeranno al computer, con cinque quesiti a risposta aperta (e non a risposta multipla) e uno composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta utili a verificare la capacità di comprensione del testo al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue. I cinque quesiti possono valere in totale un punteggio di 15 punti, mentre al quesito di lingua è assegnato un punteggio di 5 punti.

Per i posti di sostegno, analoghe modalità, cinque quesiti a risposta aperta e uno in lingua inglese.

Per superare la prova servirà ottenere un punteggio complessivo di almeno 56/80. Per la valutazione delle prove scritte saranno valide le griglie di valutazione che saranno rese note almeno sette giorni prima della relativa prova. Già pubblicate la griglia A057 e le A008, A009, A016, A033, A042, B006 e B015

Chi può partecipare

A prendere parte al concorso i docenti precari, con almeno 36 mesi di servizio. Degli oltre 64mila partecipanti, si calcola che un quinto dovranno affrontare la prova fuori regione. Sono esclusi i docenti attualmente in quarantena, così come chi si presenterà con una temperatura superiore ai 37,5°. Nessuna prova suppletiva per gli assenti giustificati.

Aiuto! Non posso partecipare al concorso. Segui lo SPECIALE su Facebook e YouTube dalle 14,45

Preparazione concorso ordinario inglese