Home I lettori ci scrivono Concorso straordinario: io da Roma alla Sicilia per le prove. E le...

Concorso straordinario: io da Roma alla Sicilia per le prove. E le restrizioni?

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Egr. Ministra Azzolina,
Egr. Viceministra Ascani, 
Egr. Sottosegretario De Cristofaro, 
con la presente vorrei poter condividere con voi la mia preoccupazione nello svolgere la prova scritta per il concorso straordinario presso il comune di Favara. Il giorno 9 novembre dovrò svolgere la prova in questo comune in provincia di Agrigento, già difficile di per sé da raggiungere per qualsiasi siciliano non auto munito, senza considerare le plausibili preoccupazioni in relazione al viaggio da Roma sui mezzi pubblici.

Mi domando, e per questo chiederei un vostro intervento o una vostra comunicazione, sul perché non sia possibile svolgere la prova nella regione di domicilio? Trattasi di una prova computer based online, pertanto non capisco quale impedimento ci sia nel far svolgere le prove nella propria regione in questo momento di assoluta emergenza sanitaria.
In fase di istanza online era stato richiesto a noi concorsisti di segnalare la regione in cui avremmo voluto svolgere la prova nel caso in cui le condizioni epidemiologiche sarebbero mutate, quale momento migliore per comunicare di poter svolgere la prova nella regione segnalata?!


Il continuo aumento dei casi di questi ultimi giorni, le restrizioni nonché le raccomandazioni nell’evitare gli spostamenti fuori comune, città o regione in questo caso non valgono? Per quale motivo dobbiamo essere trattati senza alcuna considerazione, senza tener conto che supportiamo il sistema scolastico da anni. Una premura maggiore nei nostri riguardi sarebbe gradita. 
Certo di un vostro riscontro, auguro buon lavoro.

ICOTEA_19_dentro articolo

Cordialmente
Alessandro Polito

Preparazione concorso ordinario inglese