Conferenza stampa Draghi oggi, DIRETTA ore 10.30

CONDIVIDI
  • Credion

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, sarà in diretta per la conferenza stampa di fine anno organizzata dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti in collaborazione con l’Associazione della Stampa parlamentare.

L’evento si svolgerà mercoledì 22 dicembre alle ore 10,30 presso l’Auditorium Antonianum di Roma.

Icotea

Covid, numeri in aumento, convocata cabina di regia

I numeri dei bollettini quotidiani sull’aggiornamento dei dati Covid sono in continuo aumento, tanto che hanno toccato i 28 mila contagi giornalieri. Proprio per questo motivo il premier Mario Draghi ha convocato la cabina di regia per giovedì 23 dicembre, il giorno dopo la conferenza stampa di fine anno. 

Green pass e tamponi anche nei locali

Al vaglio delle ipotesi in questo momento c’è la possibilità di estendere il super green pass ai trasporti locali e ai centri commerciali, mascherine all’aperto e tamponi per entrare nei locali al chiuso, come le discoteche, anche per i vaccinati.

Misure per Capodanno

Per quanto riguarda il periodo delle nuove misure, non entreranno in vigore per Natale e Santo Stefano, ma molto probabilmente ci sarà un divieto nazionale di feste, concerti, assembramenti di piazza per la vigilia di Capodanno. “Il bando, in realtà, potrebbe essere esteso anche agli altri giorni festivi fino all’Epifania – secondo Repubblica – E verrebbe accompagnato anche da una raccomandazione – se non addirittura da una norma – che punta a contenere il numero di commensali durante cenoni e occasioni conviviali”.

Locatelli (Cts): “I vaccini hanno salvato moltissime vite”

Se la situazione epidemica dovesse continuare a peggiorare tra le ipotesi c’è l’introduzione di “mascherine all’aperto e tampone obbligatorio anche per i vaccinati per partecipare a grandi eventi”, ma ulteriori misure “verranno considerate seguendo i principi ispiratori della proporzionalità e della pronta reattività”, ha detto Franco Locatelli, coordinatore del Cts e presidente del Consiglio Superiore di sanità, in un’intervista al Corriere della Sera.