Home Contabilità e bilancio Contributi alle scuole per l’editoria, scadenza prorogata al 30 aprile

Contributi alle scuole per l’editoria, scadenza prorogata al 30 aprile

CONDIVIDI
  • Credion

Il Ministero dell’Istruzione ha comunicato la proroga al 30 aprile dei termini previsti per i due “Bandi contributi Editoria”, di cui all’articolo 1, commi 389 (istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado) e 390 (istituzione scolastiche di I grado), della legge 27 dicembre 2019, n. 160, a sostegno delle istituzioni scolastiche statali e paritarie per l’acquisto di uno o più abbonamenti a periodici e riviste scientifiche e di settore, in aiuto alla didattica e alla promozione delle lettura critica.

I due contributi, nello specifico, sono destinati a rimborsare (sino al 90 per cento della spesa sostenuta) le spese per l’acquisto dei giornali quotidiani, dei periodici e delle riviste scientifiche e di settore (anche on-line), nell’ambito delle due finalità relative al sostegno alla didattica e all’attivazione di specifici programmi per la promozione della lettura inseriti nei Piani dell’Offerta Formativa.

Icotea

La proroga dei termini consentirà alle scuole di programmare ed effettuare gli acquisti degli abbonamenti ai giornali avendo a disposizione un lasso di tempo più adeguato in relazione alle difficoltà organizzative e didattiche indotte dalla perdurante situazione di emergenza sanitaria.

I bandi sono scaricabili a questo link