Home Attualità Coronavirus, Conte: “Stanziati 25 miliardi per la crisi. Nessuna chiusura a misure...

Coronavirus, Conte: “Stanziati 25 miliardi per la crisi. Nessuna chiusura a misure più restrittive”

CONDIVIDI
  • Credion

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, ha annunciato che il decreto, con le misure di sostegno a famiglie e imprese, verrà varato venerdì e stanzierà 12 miliardi di euro, sul totale di 25 di scostamento sul deficit.

Sulla richiesta delle regioni del Nord, Lombardia e Veneto, di chiudere ulteriormente le attività nei territori, Conte ha spiegato che ha dato mandato al ministro Speranza di contattare i governatori e avere una formale richiesta in tal senso. “Non c’è nessuna chiusura verso misure più restrittive da parte del governo, fermo restando che abbiamo già adottato un decreto che ha introdotto un regime esteso a tutta la penisola. Ma seguiamo il contagio e siamo disponibili a valutare le richieste che dovessero venire dalla Lombardia e da altre Regioni”.

Icotea

“Ieri con il Consiglio europeo era anche in collegamento Lagarde (presidente della Banca Centrale Europea, ndr): grandi riconoscimenti e aperture sul fatto che è necessaria maggiore liquidità e tutti gli strumenti per far fronte a questa emergenza”, ha detto il premier.

Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ha spiegato che probabilmente la metà delle risorse verrà impiegata subito, l’altra metà andrà a supporto degli interventi da definire. “Chiediamo l’autorizzazione al Parlamento per utilizzare fino alla cifra di 25 miliardi”, ha spiegato, “poi il livello di deficit verrà definito in un secondo momento“, anche alla luce degli impegni della Ue di intervenire: “E’ possibile che alcuni interventi usufruiscano di risorse comuni europee e alleggerire l’impatto sul bilancio dello Stato che è comunque in grado di sostenere questo sforzo”.

IL MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE

IL DPCM DEL 9 MARZO (N.B. Le disposizioni sono in vigore dal 10 marzo al 3 aprile)

LE FAQ UFFICIALI

LA MAPPA DELLA SITUAZIONE IN ITALIA

CORONAVIRUS – TUTTI GLI AGGIORNAMENTI