Home Estero Coronavirus ed Erasmus+, modifiche ai programmi saranno considerate cause di forza maggiore

Coronavirus ed Erasmus+, modifiche ai programmi saranno considerate cause di forza maggiore

CONDIVIDI

Il nuovo Coronavirus colpisce anche Erasmus+.

Alle organizzazioni partecipanti al programma viene infatti suggerito di  contattare i partecipanti che si trovano in aree affette da tale problematica o sono in procinto di viaggiare verso tali aree o di rientrare da esse, al fine di ricordare loro che possono ricevere assistenza attraverso le ambasciate, i consolati ed i consolati onorari del Paese in cui si trovano.

Le singole organizzazioni possono poi decidere le azioni da intraprendere, quindi ad esempio cancellare o posticipare i viaggi non assolutamente necessari verso la Cina e le altre aree interessate o modificare le attività previste.

ICOTEA_19_dentro articolo

In proposito, Erasmus+ fa sapere che si applicherà il principio di causa di forza maggiore; pertanto, i costi di rimpatrio, debitamente giustificati, saranno considerati eleggibili come costi eccezionali, a condizione che vengano rispettati i previsti requisiti di rendicontazione.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, ecco le indicazioni del Miur per gli studenti [PDF]

Coronavirus, pericolo caos nelle scuole. Rusconi (Anp): gli studenti cinesi vanno rispettai, bene la ciroclare Miur

CONDIVIDI