Home Attualità Coronavirus, rientro a scuola senza certificato se malattia non infettiva

Coronavirus, rientro a scuola senza certificato se malattia non infettiva

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Una delle FAQ del Ministero dell’istruzione riporta questa risposta:

Chi si assenta da scuola perché malato deve portare il certificato medico?

Fino al prossimo 15 marzo, per le assenze per malattia superiori a cinque giorni, serve il certificato medico per poter rientrare a scuola. La disposizione è valida per tutti, alunni e personale scolastico.

ICOTEA_19_dentro articolo

Ma è ancora così?

La risposta su riportata faceva ancora riferimento al DPCM che è stato sostituito dal nuovo DPCM 1° marzo 2020, che in particolare dispone che “la riammissione nelle scuole di ogni ordine e grado per assenze dovute a malattia infettiva soggetta a notifica obbligatoria, di durata superiore a cinque giorni, avviene fino alla data del 15 marzo 2020, dietro presentazione di certificato medico, anche in deroga alle disposizioni vigenti“.

Cosa è cambiato?

Mentre nel vecchio DPCM non si distingueva tra malattie e il certificato andava consegnato per tutte le assenze per malattia superiori a 5 giorni, ora (forse anche a seguito delle preoccupazioni avanzate dai medici di famiglia) il certificato va presentato per il rientro a scuola solo se le assenze, sempre superiori a 5 giorni, siano riconducibili a malattia infettiva soggetta a notifica obbligatoria. Resta fermo al momento il termine del 15 marzo.

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Preparazione concorso ordinario inglese