Home Archivio storico 1998-2013 Generico Cortisonici 2005, premiazione finale

Cortisonici 2005, premiazione finale

CONDIVIDI
  • GUERINI


Dopo la carrellata delle 16 opere in concorso e delle 123 fuori concorso – proiettate in full immersion tra giovedì 24 e il pomeriggio di sabato 26 nella sede varesina del cineclub Filmstudio90 e nell’Aula Magna dell’Università dell’Insubria – sabato sera sono stati proclamati i vincitori e assegnati i cinque premi previsti in un’atmosfera scanzonata e goliardica.
In sintonia con quanto già sostenuto dal responsabile di Filmstudio90 Giulio Rossini e dagli organizzatori Massimo Lazzaroni e Alessandro Leone riguardo l’opportunità di coinvolgere il mondo della scuola nella manifestazione, la serata si è aperta con la proiezione di un cortometraggio della categoria "Cortisonici Ragazzi": "Nadja", realizzato da un gruppo di studenti del Liceo Classico Statale L. Vivona di Roma con la supervisione di Alessandro Guida. Particolarmente apprezzato dalla giuria – composta dai critici cinematografici Mauro Gervasini, Francesco Ballo e Massimo Lastrucci – il minifilm colpisce per il lirismo e l’intensità con cui presenta le tre brevi storie supportandole con un’azzeccata scelta musicale.
Per la categoria principale "Nuove Terapie", invece, la giuria si è pronunciata in favore del cortometraggio "Insetti", opera divertente e fantasiosa del diciannovenne fiorentino Tommaso Antalo. Traendo spunto dal fumetto, il giovanissimo autore inventa una breve storia straniante e grottesca usando come unici protagonisti due pupazzetti in silicone (un ragno e una formica). Incarna così lo spirito della manifestazione realizzando con materiali assolutamente "poveri" un’idea originale.
Due menzioni speciali della giuria sono andati, inoltre, ai corti "Chat-noir" di Andrea Fazzini – splendido esempio di contaminazione ironica tra linguaggi differenti, dalla webcam al cinema classico – e a "Il Principiante" di Renato Chiocchia, beneficiario anche del premio Ronzinanti. Infine, non dimentichiamo gli altissimi consensi ottenuti dal messinese Francesco Lollo che, con il suo ironico corto "Megalomania", porta a casa "il premio del pubblico" in quanto candidato in assoluto più votato nella serata di venerdì 25.