Home Attualità Covid, nuove regole da febbraio: le mosse del Governo per la scuola

Covid, nuove regole da febbraio: le mosse del Governo per la scuola

CONDIVIDI

Dopo l’elezione del Presidente della Repubblica con Sergio Mattarella che rimane ancora al Colle, ritornano i problemi da affrontare legati al perdurare della pandemia e, di conseguenza, al contrasto dell’alto numero di contagi da Covid-19.

Nella giornata di lunedì 31 gennaio è convocato il Consiglio dei ministri per definire un nuovo decreto che contenga nuove misure di contrasto all’avanzamento della pandemia. Da domani, infatti scadono l’obbligo di mascherina all’aperto in tutta Italia, anche in zona bianca, e la sospensione dell’attività di discoteche e sale da ballo, mentre da martedì entrano in vigore l’estensione del Green Pass nei negozi e la multa per gli over 50 non vaccinati.

Icotea

Scuola: quali sono le mosse del Governo?

Dopo la prima semplificazione, che riguarda la prosecuzione della didattica in presenza con due casi positivi, per le scuole di I e II grado, e la riammissione in classe solo con green pass e niente tampone, ci sono ancora alcuni nodi da sciogliere.

Secondo quanto riporta Repubblica, la primissima mossa del Governo sarà quella di uniformare le regole anti-Covid per le scuole primarie e secondarie, eliminando così la didattica a distanza ai vaccinati; accorciare i tempi della Dad-Ddi, nel momento in cui è prevista, con una riduzione dei giorni di assenza dalla scuola e potrebbe non essere richiesto il certificato medico per rientrare in classe dopo la quarantena, ad esclusione degli studenti contagiati.

Si attendono ulteriori dettagli nella giornata di domani.