Home Attualità Covid scuola, per l’Unesco l’Italia ha chiuso le scuole meno di altri...

Covid scuola, per l’Unesco l’Italia ha chiuso le scuole meno di altri in Europa

CONDIVIDI
  • Credion

L’Italia ha tenuto le scuole aperte più di altri paesi europei. A rivelarlo è l’Unesco che ha analizzato il periodo da settembre 2020 a gennaio 2021, ovvero quello legato alla seconda ondata dei contagi da Covid. È emerso che poche Nazioni hanno tenuto sempre aperte gli istituti scolastici. Tra queste la Francia, il Belgio, la Croazia, l’Islanda, il Montenegro e la Moldavia. L’Italia si colloca nel mezzo, in media con altri paesi che hanno aperto parzialmente durante la seconda ondata.

Male Germania, Regno Unito e Olanda con quasi un mese di assenza delle lezioni in presenza.

Icotea

Il grafico non fa dunque riferimento alla prima ondata del virus, da marzo a giugno 2020, quando le scuole rimasero chiuse mandando tutti gli studenti in Dad.

Oggi, 1 febbraio, nel nostro Paese, quasi tutte le scuole hanno riaperto (ad eccezione della Sicilia che riaccoglierà le superiori l’8 febbraio), seppur tra il 50 e il 75%. Alcune Regioni hanno invece lasciato la scelta alle famiglie se far fare ai propri figli didattica in presenza o a distanza.