Home Attualità Covid scuola, per l’Unesco l’Italia ha chiuso le scuole meno di altri...

Covid scuola, per l’Unesco l’Italia ha chiuso le scuole meno di altri in Europa

CONDIVIDI

L’Italia ha tenuto le scuole aperte più di altri paesi europei. A rivelarlo è l’Unesco che ha analizzato il periodo da settembre 2020 a gennaio 2021, ovvero quello legato alla seconda ondata dei contagi da Covid. È emerso che poche Nazioni hanno tenuto sempre aperte gli istituti scolastici. Tra queste la Francia, il Belgio, la Croazia, l’Islanda, il Montenegro e la Moldavia. L’Italia si colloca nel mezzo, in media con altri paesi che hanno aperto parzialmente durante la seconda ondata.

Male Germania, Regno Unito e Olanda con quasi un mese di assenza delle lezioni in presenza.

Icotea

Il grafico non fa dunque riferimento alla prima ondata del virus, da marzo a giugno 2020, quando le scuole rimasero chiuse mandando tutti gli studenti in Dad.

Oggi, 1 febbraio, nel nostro Paese, quasi tutte le scuole hanno riaperto (ad eccezione della Sicilia che riaccoglierà le superiori l’8 febbraio), seppur tra il 50 e il 75%. Alcune Regioni hanno invece lasciato la scelta alle famiglie se far fare ai propri figli didattica in presenza o a distanza.