Home Generale Croce Rossa e Miur per l’ingresso degli studenti nel mondo del lavoro

Croce Rossa e Miur per l’ingresso degli studenti nel mondo del lavoro

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Protocollo d’intesa tra Ministero dell’Istruzione e Croce Rossa Italiana firmato alla presenza del Sottosegretario all’Istruzione Vito De Filippo, dal Segretario Generale della CRI Flavio Ronzi e dal Direttore Generale per gli Ordinamenti del Miur Maria Palermo, con l’obiettivo di rafforzare il rapporto tra queste due realtà, attraverso nuove esperienze formative che possano sviluppare conoscenze, abilità e competenze.

POF per orientare i giovani

Per favorire l’acquisizione, da parte degli studenti, di capacità tecnico-professionali, relazionali e manageriali, verrà attuato un Piano di Offerta Formativa per l’orientamento dei giovani, inserito negli ambiti di azione e aree di intervento della Croce Rossa Italiana. I progetti formativi, attivati grazie alla collaborazione tra i Comitati territoriali CRI e le istituzioni scolastiche, riguarderanno temi come la promozione della donazione del sangue, la corretta alimentazione, la sicurezza stradale, l’educazione sessuale e la prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse.

Grande attenzione anche per la risposta alle emergenze, il supporto psicologico, il lavoro per l’inclusione sociale e l’invecchiamento attivo, le attività di fundraising e comunicazione. La CRI metterà a disposizione la propria struttura associativa, composta da risorse, competenze ed esperienze. Un comitato paritetico, coordinato dal MIUR inoltre, monitorerà l’esecuzione dei progetti, raccogliendo analisi, pareri e valutazioni sull’impatto delle diverse iniziative.

ICOTEA_19_dentro articolo

De Filippo

“Ampliare sempre di più l’offerta di percorsi di alternanza scuola-lavoro, con la firma di nuovi accordi come quello siglato oggi con la CRI, significa mettere le studentesse e gli studenti in condizioni di incrementare le loro competenze, svilupparne di nuove, fare un’esperienza formativa fuori da scuola e migliorare le capacità di scelta dei loro percorsi futuri – ha sottolineato il Sottosegretario De Filippo – In questo caso, si tratta di un percorso di alternanza in una realtà molto ampia, che offre esperienze variegate consentendo alle ragazze e ai ragazzi non solo di acquisire competenze utili alla loro crescita professionale ma anche di sviluppare e “praticare” valori come la solidarietà, l’attenzione all’altro, il rispetto e la valorizzazione delle diversità. Caratteristiche necessarie e imprescindibili per le cittadine e i cittadini di domani”.

 

Preparazione concorso ordinario inglese